Nokia in Cina e con stime in rialzo dagli analisti

di Floriana Giambarresi

scritto il

Nokia ha stretto un accordo con China Mobile per espandersi in Oriente; nel frattempo, gli analisti sono fiduciosi per il futuro dell'azienda.

Nokia ha appena firmato un accordo con China Mobile, il più grande operatore di telefonia mobile cinese, per vendere il Lumia 920 anche in quel territorio e tentare così di espandersi anche in Oriente. Come scrive il Wall Street Journal, la versione di tale smartphone – denominata Lumia 920T – sarà in vendita entro la fine dell’anno e rivaleggerà direttamente contro iPhone 5, il dispositivo della rivale Apple, che arriverà in Cina a dicembre.

Nokia una volta dominava il mercato della telefonia mobile ma a causa di Apple e Samsung, soprattutto, è scivolata molto indietro nelle classifiche di vendita degli smartphone. Per riconquistare una parte di mercato persa, il gruppo guidato da Stephen Elop si è affidato a Windows Phone come sistema operativo da montare sui propri device, ma fatica comunque a stare dietro a Samsung, Sony e HTC tra le altre.

Gli analisti però esprimono fiducia per il futuro della società. La recente politica commerciale attuata da Nokia continua infatti a convincerli, tanto che alcuni di questi hanno iniziato a rialzare le stime sui risultati di vendita dei dispositivi per quanto riguarda l’ultimo trimestre del 2012.

Ad esempio, gli analisti di Oppenheimer & Co. hanno stimato che il fatturato di Nokia per tale periodo fiscale potrebbe attestarsi sui 9,7 miliardi di dollari, con vendite di smartphone pari a 8 o 9 milioni di unità. È per l’esattezza il portfolio di dispositivi Windows Phone e della linea economica Nokia Asha a convincere gli esperti di mercato, nonché le partnership strette con gli operatori telefonici di vari paesi al livello globale.