Telefonia: Samsung supera Nokia dopo 14 anni

di Floriana Giambarresi

scritto il

Dopo un dominio durato 14 anni, Nokia perde lo scettro e cede il primo posto della classifica telefonia mobile a Samsung; segue Apple.

Nokia non è più la regina del mercato dei telefoni cellulari. Dopo ben 14 anni di leadership assoluta, il colosso finlandese ha dovuto cedere il primo posto come miglior produttore al mondo di telefoni cellulari (e di smartphone) alla rivale Samsung. L’anticipazione sulla situazione di tale segmento di mercato proviene da IHS iSuppli, che ha analizzato quelle che dovrebbero essere le vendite totali dei dispositivi mobile entro la fine di dicembre 2012.

La quota di mercato di Nokia è calata dal 30$ della fine del 2011 al 24% di quest’anno; per contro, Samsung ha guadagnato ben cinque punti percentuali e ora svetta davanti a tutti nella classifica mondiale dei cellulari con il 29% di market share. Segue Apple, che dovrebbe riuscire a chiudere questo 2012 al terzo posto della classifica con il 10% di share, una quota in crescita di tre punti rispetto a fine 2011. ZTE si dovrebbe classificare al quarto posto con il 6% del mercato e LG al quinto con il 4%, in leggera flessione (di due punti) rispetto a 12 mesi fa.

Samsung sta dunque per detronizzare Nokia dopo ben 14 anni: è dal lontano 1998 che il colosso guidato da Stephen Elop possiede la leadership di tale segmento di mercato, ma Samsung in questi anni ha lavorato bene e ha saputo ritagliarsi un importantissimo spazio soprattutto nel settore degli smartphone, con i Samsung Galaxy.

IHS sottolina infatti come «l’azienda produce decine di nuovi modelli di smartphone ogni anno che indirizza in tutti i segmenti di mercato, dalla fascia alta alla fascia bassa. Samsung monitora le maggiori tendenze nel design degli smartphone, nelle esigenze degli utenti e nelle opportunità di mercato non soddisfatte, e dopo crea prodotti da piazzare in questi mercati velocemente ed efficientemente». Questa dunque la chiave del successo del gruppo coreano.