Cresce l?imposta di bollo sui conti deposito

di Teresa Barone

scritto il

L?imposta di bollo sui conti deposito dallo 0,15% allo 0,20% annuo a partire dal 2014: le novità della Legge di Stabilità.

La Legge di Stabilità porta con sé anche un possibile aumento dell’imposta di bollo sui conti deposito, tra i prodotti finanziari di investimento più utilizzati in Italia.

=> Scopri come funziona l’anagrafe dei conti correnti

In seguito all’incremento voluto dal Governo Monti (l’imposta applicata ai depositi superiori a 5mila euro è passata dallo 0,10% allo 0,15% annuo), la nuova normativa prevede infatti un ulteriore aumento fino allo 0,20%. Inoltre, anche il tetto minimo pari a 34,2 euro annuo potrebbe essere eliminato e sostituito con un ben più ampio 33%.

Un aumento che porterebbe nelle casse dello Stato oltre mezzo miliardo di euro e che, spazzando via il tetto mimino, imporrebbe ai correntisti di versare l’imposta sulla base di una aliquota proporzionale al denaro detenuto.

=> Leggi i consigli per gestire il controllo sui conti correnti

Secondo le stime attuali, se nel 2011 su un deposito di 100mila euro si versava un’imposta pari a 34 euro, a partire dal 2014 questa somma da pagare salirebbe fino a 200 euro.