Tratto dallo speciale:

Produttivi e soddisfatti: strategie efficaci

di Teresa Barone

scritto il

I consigli degli esperti per mantenere benessere e produttività in ufficio e negli ambienti di lavoro.

Sebbene modalità di lavoro innovative e flessibili si stiano diffondendo in misura crescente, riuscire a dare sempre il meglio di sé e ad essere produttivi in ufficio non sempre è scontato.

Da Micheal Page, alcuni consigli per migliorare il benessere negli ambienti professionali, otto principi per non perdere di vista l’efficienza e la produttività senza trascurare la soddisfazione personale.

  • Una postazione personalizzata e adattata alle esigenze di ciascuno può fare la differenza nello svolgimento delle mansioni quotidiane, favorendo creatività e innovazione.
  • Impostare strategie efficaci per gestire il tempo, come creare to do list complete che individuino le priorità giornaliere da portare avanti, evitando perdite di tempo e dimenticanze.
  • Saper dosare al meglio gli impegni lavorativi e le esigenze personali rappresenta una sfida, tuttavia trovare un equilibrio aiuta a conquistare benessere individuale ed efficienza professionale.
  • Le pause non devono essere trascurate, sono una risorsa determinante per garantirsi sempre una concentrazione ottimale ed evitare stress.
  • Le relazioni con i colleghi sono di vitale importanza per ottenere benessere e per agevolare la condivisione di progetti e iniziative.
  • La passione per il lavoro che si svolge deve sempre guidare le proprie scelte professionali e si rivela determinante per conquistare equilibrio e benessere.
  • Lo Smart Working può realmente aumentare la soddisfazione personale, pertanto ben vengano attività di lavoro da remoto concordate con l’azienda.
  • Uno dei maggiori rischi del lavoro in ufficio è quello di arrecare danni alla salute, soprattutto se non si presta attenzione alla postura e al modo di stare seduti alla scrivania: è importante tenere in asse la parte inferiore della schiena, appoggiare bene i piedi a terra e mantenere gli avambracci paralleli al pavimento quando scrive al pc.