Valutare un CV? Bastano 9 secondi

di Teresa Barone

scritto il

Meno di 9 secondi per valutare un Curiculum Vitae: ecco cosa cercano i recruiters e i passi falsi da non compiere.

Analizzare, valutare, e cestinare un curriculum vitae: tre attività che i responsabili della selezione del personale possono compiere in meno di 9 secondi, decidendo se mandare avanti una candidatura o se scartare immediatamente una potenziale nuova risorsa da assumere.

=> Leggi come valutare un CV in 30 secondi

Un tempo molto breve, precisamente 8,8 secondi, stimato da uno studio condotto dal programma britannico “National Citizen Service”. Secondo l’indagine, infatti, i recruiters riescono velocemente a scrutare al meglio un CV verificando la presenza di errori e lacune, prestando attenzione soprattutto a dieci “passi falsi”:

1. Errori grammaticali.

2. Errori di ortografia.

3. Formattazione carente.

4. CV troppo lunghi (più di due pagine).

5. Tono informale.

6. Gergo non appropriato.

7. Stile e dimensioni del carattere inconsueto e stravagante.

8. Troppa enfasi sui titoli di studio.

9. Interessi troppo generici (cucina, lettura ecc…).

10. Mancanza di attività legate allo sviluppo personale.

=> Scopri tutti i consigli per la selezione del personale

 

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari