Brand manager: si allarga il suo ruolo in azienda

di Teresa Barone

scritto il

Un recente sondaggio fa luce sulla molteplicità dei ruoli svolti dai brand manager nelle aziende nazionali: ecco chi sono e come lavorano.

Ormai fondamentale all’interno del settore marketing di molte aziende, la figura del brand manager gioca un ruolo decisivo nella creazione e nella promozione di una linea di prodotti, o di un marchio vero e proprio.

La centralità del brand manager nelle grandi imprese è emersa attraverso una ricerca condotta da alcuni esperti dell’area marketing di SDA Bocconi, unitamente al Cermes Bocconi: lo studio ha infatti messo in evidenza quelle che sono le principali competenze e mansioni di questa figura dirigenziale, compresa la sua portata a livello internazionale.

La ricerca ha coinvolto 64 brand manager provenienti da 18 aziende sia nazionali sia multinazionali, arricchendo i risultati anche grazie a un sondaggio basato su un questionario rivolto a 187 professionisti chiamati a illustrare non solo l’ampio spettro di responsabilità insite in questo ruolo, ma anche il grado di soddisfazione che caratterizza chi occupa questa posizione in azienda.

=> Scopri chi è il tenancy manager

Una posizione che, stando alla survey, sembra essere accompagnata da una rosa di oltre 60 denominazioni differenti, mentre sono molteplici anche gli ambiti di responsabilità che vedono il brand manager accentrare in sé il ruolo di costruttore, gestore e guardiano del marchio stesso.

Cosa raccontano i manager in merito alla loro soddisfazione personale? Il gradimento di chi svolge questo lavoro è notevole, e anche i risultati dal punto di vista professionale non mancano, sebbene la vita lavorativa sia spesso caratterizzata da ritmi di lavoro assidui e da giornate particolarmente ricche di stress.

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari