8 qualità del boss ideale

di Redazione PMI.it

scritto il

Per essere un ottimo capo non basta saper ascoltare ed elogiare i collaboratori efficienti: ecco 8 qualità del boss perfetto.

Tolleranza, capacità di ascolto e dialogo, chiarezza, doti organizzative: esistono molteplici qualità che fanno di un capo un ottimo leader e una guida efficace per la sua squadra, ma affinché un boss possa incarnare l’immagine del mentore ideale è necessario riconoscere in lui alcuni valori aggiunti.

=> Scopri se sei un bravo capo

1. Se un bravo boss sa mantenere il controllo e fare ordine nel caos, il perfetto capo incentiva costantemente il proprio team fornendo ai collaboratori strumenti e tecnologie utili per favorire lo sviluppo di idee brillanti.

2. C’è chi promuove un ambiente di lavoro equilibrato dando spazio a tutti i dipendenti e concedendo un’opportunità a chiunque la chieda, ma c’è anche chi fa di più e si circonda costantemente dei migliori talenti in circolazione.

3. Il capo ideale riesce non solo a creare un ambiente di lavoro aperto invitando tutti a esprimere preoccupazioni e frustrazioni, ma è anche in grado di portare i collaboratori a proporre ed effettuare piccoli cambiamenti in autonomia per migliorare le prestazioni lavorative.

=> Leggi come conquistare la fiducia dei dipendenti

4. Incoraggiare l’avanzamento di carriera dei dipendenti è senza dubbio compito del capo, ma non tutti coloro che ricoprono questo ruolo interagiscono realmente con la crescita professionale del personale incentivando formazione e aggiornamento continuo.

5. Una qualità che non deve mancare al capo è la capacità di salvaguardare il tempo dei collaboratori, evitando che le ore di lavoro vadano impiegate per partecipare a riunioni inutili e del tutto improduttive

6. Il boss ideale fa di tutto per mantenere elevato il livello di soddisfazione personale dei dipendenti, facendo in modo che si sentano sempre motivati ed entusiasti.

7. Promuovere l’autonomia dei collaboratori rendendoli responsabili e costantemente aggiornati sugli obiettivi aziendali: un compito non facile e reso possibile solo dalla creazione di un saldo rapporto di fiducia tra il capo e il suo team.

=> Scopri come cambia il rapporto datore-dipendente

8. Il capo perfetto non deve solo mostrare gratitudine ed elogiare i collaboratori efficienti, ma anche contribuire alla costruzione di una solida autostima.