Donne, carriere tech e diversity management

di Redazione PMI.it

scritto il

Ancora poche donne nelle aziende IT: cause del gender gap e vantaggi del diversity management illustrati da Anna Di Silverio di Avanade Italy.

La presenza femminile nelle aziende del settore IT è ancora fortemente in difetto rispetto al sesso forte, una conseguenza della carenza di giovani donne iscritte ai corsi di laurea in materie scientifiche che si ripercuote inevitabilmente sulle prospettive di carriera.

Il divario tra i due sessi riguarda, più in generale, l’utilizzo della tecnologia (non solo PC ma anche Internet e dispositivi mobile) sia in ambito privato sia professionale, tuttavia sono innegabili i vantaggi per le aziende che investono nelle risorse femminili promuovendo i principali dettami del diversity management.

Questi e altri concetti sono stati sottolineati da Anna Di Silverio, General Manager Avanade Italy – azienda attiva nella fornitura di servizi gestiti e soluzioni tecnologiche per le imprese: per potenziare la presenza rosa nelle aziende italiane è indispensabile che le donne rivalutino il proprio percorso di studi e che sfruttino al meglio le opportunità che arrivano dall’area tecnologica.

=> Leggi i dati sulla presenza rosa nei CdA delle aziende italiane

L’incremento della presenza femminile nelle carriere tech, inoltre, rappresenta un notevole vantaggio sia per le aziende che promuovono i principi della diversity, sia per le stesse esponenti del sesso debole motivate e stimolate dall’incremento di donne che occupano posizioni di leadership.

«La scelta di favorire la diversity all’interno dei team di lavoro, rappresenta per le aziende un’importante opportunità. Di fatto, sono proprio i team composti da professionisti con attitudini, approcci e punti di vista eterogenei a risultare vincenti, in quanto sono in grado di risolvere più facilmente i problemi apportando approcci multipli per ottenere un’unica soluzione. Secondo un recente articolo di Forbes, “La gestione della diversità è una responsabilità che ogni dirigente aziendale dovrebbe abbracciare come parte della propria job description, nonché tenerla in considerazione in fase di definizione di business plan e budget. Deve essere radicato nel loro modo di pensare, agire e innovare”. Non potrei essere più d’accordo.»

=> Scopri chi sono le top manager più pagate della City

Assumere talenti diversi è quindi il primo passo per favorire la diversità in azienda, in grado di stimolare la creatività e migliorare le prestazioni professionali purché caratterizzata da un’elevata percentuale di donne e supportata dall’operato dei manager delle risorse umane.