Busta paga ridotta in cambio del posto fisso

di Teresa Barone

scritto il

Stipendio più basso pur di garantirsi stabilità e lavoro a tempo indeterminato: un?indagine Randstad svela i desideri dei dipendenti italiani.

Meno soldi a fine mese pur di ottenere più stabilità, e magari un contratto a tempo indeterminato che garantisca sicurezza a lungo termine. Ecco a cosa sarebbe disposta a rinunciare la metà degli italiani, pronti a ridursi lo stipendio per salvare il proprio posto di lavoro.

=> Scopri perché i dipendenti preferiscono la retribuzione variabile

Lo sostiene l’ultimo Workmonitor Global Report realizzato da Randstad, secondo il quale il 49% dei dipendenti della penisola è pronto a scendere a compromessi pur di non restare senza un impiego, una percentuale nettamente superiore alle altre nazioni europee.

=> Leggi come premiare i dipendenti con benefit low cost

Secondo il report, inoltre, ammonta al 65% la percentuale di italiani che vorrebbe trovare un lavoro all’estero proprio alla ricerca di maggiore stabilità, mentre nel Regno Unito questo valore sale fino all’81% mostrando un notevole malcontento da parte dei lavoratori.

=> Scopri le strategie per rendere felici i dipendenti

Per gli italiani, quindi, il mercato del lavoro nazionale è caratterizzato da eccessiva incertezza e da un elevato livello di instabilità. Per trovare lavoro, inoltre, sembra non contare più il titolo di studio o il percorso formativo compiuto, seppure caratterizzato da master  e specializzazioni: per il 78% degli intervistati, infatti, il vero valore aggiunto è rappresentato dalle esperienze professionali passate.

I Video di PMI