CFO ottimisti: nuove assunzioni entro il 2013

di Redazione PMI.it

scritto il

I Chief Financial Officer italiani promettono nuove assunzioni ma temono di perdere i migliori talenti: i dati Robert Half.

La seconda parte del 2013 sarà molto proficua per i profili esperti in finanza e amministrazione: lo garantisce un quarto dei CFO interpellati da Robert Half, responsabili finanziari italiani che hanno in programma di assumere nuovo personale qualificato entro la fine dell’anno.

=> Scopri tutte le offerte di lavoro per i manager

La ricerca, condotta su un campione di 100 Chief Financial Officer e responsabili finanziari, mostra come l’incremento delle risorse umane nell’area “finance” sia dovuta principalmente all’ampliamento dell’offerta di prodotti o servizi, e in misura minore alla crescita dell’export e all’avvio di nuove iniziative e progetti aziendali.

Per l’85% dei CFO interpellati, tuttavia, non mancano le difficoltà nel trovare risorse qualificate soprattutto nell’ambito gestionale, così come nell’area della pianificazione e analisi finanziaria, della contabilità e della gestione crediti.

Ancora più complicata è la fidelizzazione dei talenti presenti in azienda, stando a quanto affermato dall’81% dei CFO che teme di perdere i collaboratori più fidati entro la fine del 2013, come spiega James Sayer, Director di Robert Half Central Europe & The Middle East:

=> Scopri tutte le opportunità per i manager over 50

«Le aziende devono quindi assicurarsi di adottare politiche di fidelizzazione efficaci per ridurre il rischio di perdere le proprie risorse chiave. Anche se tre su quattro (76%) dipartimenti di amministrazione e finanza delle aziende italiane non possono affidarsi alla leva retributiva per aumentare la lealtà all’azienda, si possono offrire altri incentivi quali la flessibilità, un concreto percorso di carriera, un maggior grado di autonomia o di responsabilità.»