Donne leader: intraprendenza ma poca autostima

di Teresa Barone

scritto il

Un?indagine sull?imprenditoria femminile svela punti di forza e debolezze delle donne che vogliono costruire una leadership salda.

Poca fiducia nelle proprie capacità di leadership ma anche un’energia tale da riuscire a creare un business personale iniziando praticamente da zero: queste sono due caratteristiche comuni alle imprenditrici in rosa stando a quanto rivelato da una ricerca promossa da America Express e condotta su un campione di 300 donne manager statunitensi. 

=> Vai allo speciale dedicato alle donne manager

Chiamate ad auto-valutarsi giudicando il proprio livello di autostima e le competenze personali, le protagoniste dell’indagine hanno affermato, nella maggioranza dei casi, di non ritenere vincente la propria attività.

Allo stesso tempo, tuttavia, la ricerca ha evidenziato come il 74% delle donne interpellate abbia avviato un’attività in proprio partendo dal nulla. Una percentuale che mostra un elevato livello di intraprendenza da parte del mondo femminile in contrasto con la scarsa fiducia nelle proprie doti personali.

Se più di un terzo delle donne coinvolte nell’indagine ha dichiarato di aver scelto la strada dell’imprenditoria per diventare “manager” di sé stessa e svincolarsi dalle dipendenze di un capo, il 15% ha ammesso di aver intrapreso questo percorso per trovare nuovi sbocchi occupazionali

=> Leggi i dati sulla presenza rosa nei CdA delle aziende italiane

Un buon 59% di donne, inoltre, ha ammesso di aver preferito il lavoro autonomo per ottenere il pieno controllo della propria carriera diventando il capo di sé stessa, mentre ammonta al 53% la percentuale di coloro che hanno optato per questa soluzione prevalentemente per arricchire il proprio conto in banca.