Donne hi-tech

di Chiara Basciano

scritto il

Cresce la presenza femminile in ambito tecnologico

Dopo le polemiche sollevate dalle donne della Silicon Valley le cose sembrano prendere una direzione diversa. Se fino a poco tempo fa il binomio donna-tecnologia non sembrava funzionare da qualche tempo si nota una maggiore presenza femminile nel settore.

=> Scopri la classifica Forbes

A rilevarlo è la ricerca condotta dall’Osservatorio Michael Page che ha messo in evidenza un incremento del 20% delle quote rosa nell’ambito dell’Information technology. Angela Battaglia, executive manager Information technology di Michael Page spiega «Stiamo assistendo a una crescita importante di donne in posizioni strategiche all’interno delle aziende hi-tech. Questo perché le donne, rispetto ai colleghi maschi, sono più brave nel ruolo di project manager, cioè quando si parla di organizzazione e di processo. È un trend in crescita sia all’estero sia in Italia e rappresenta un’ottima opportunità professionale, perché in questi ambiti è possibile trovare lavoro a dispetto della crisi».

=> Vai alla manager più influenti

I settori che vedono una maggiore ricerca di figure femminili sono varie. Digital manager, Web project manager e Country Manager concessionaria digitale più di tutte.

=> Leggi il parere delle donne della Silicon Valley

Ruoli caratterizzati da una gestione complessa, che presuppongano alte capacità organizzative e relazionali e sappiano mettere a frutto e rendere concreta la creatività. Ruoli quindi particolarmente adatti alle donne, di cui di solito viene apprezzata la concretezza e la capacità di gestire le relazioni con i colleghi.

I Video di PMI