Dieci consigli per il primo giorno di lavoro

di Teresa Barone

scritto il

Il decalogo per un ingresso di successo in una nuova azienda stilato dagli esperti di Hays Response.

Come comportarsi il primo giorno di lavoro? Cosa evitare di dire o fare? Non si parla solo di look sobrio e di strette di mano da manuale, ma di una serie di accorgimenti che possono garantire un’ottima prima impressione.

=> Scopri gli strumenti digitali per la gestione delle risorse umane

A fornire consigli sono gli esperti di Hays Response che si occupano proprio delle risorse umane più giovani: entusiasmo, passione, voglia di fare domande e capacità mnemonica notevole sono gli ingredienti base per un primo giorno di successo, come afferma Fabio Scarcella, responsabile di Hays Response.

«Molto spesso durante il primo giorno di lavoro, causa scarsa conoscenza delle dinamiche del nuovo ufficio, si commettono piccoli errori. Per esempio, si evita di fare domande, per paura di risultare poco preparati, o non si rivolge la parola a nessuno, sentendosi a disagio in un ambiente poco familiare. Niente di più sbagliato! Fare una buona impressione a capo e colleghi è fondamentale, soprattutto quando si è alle prime armi. Bisogna dar prova delle proprie capacità e potenzialità sin da subito, per iniziare a costruire il proprio percorso professionale.»

=> Scopri i luoghi più insoliti per scovare talenti

È sempre Hays a fornire il decalogo da seguire per avere un impatto più che positivo quando si inizia un nuovo percorso professionale:

1. Puntualità.

2. Essere informati sull’azienda.

3. Prendere appunti.

4. Sforzarsi di imparare i nomi di capi e colleghi.

5. Porre domande.

6. Look sobrio.

7. Prendere l’iniziativa senza timore.

8. Motivazione.

9. Essere coraggiosi anche se si è gli ultimi arrivati.

10. Essere autoironici.