Big Data: manager italiani soddisfatti

di Teresa Barone

scritto il

Cresce la soddisfazione dei manager italiani attivi in aziende che utilizzano Big Data: i dati Accenture.

I benefici che possono derivare dall’utilizzo dei Big Data in azienda sono molteplici, dalla crescita delle entrate fino al potenziamento della customer experience passando per l’incremento dell’efficienza dei processi operativi.

=> Leggi il parere dei CIO sul Byod in azienda

Lo sottolinea Accenture presentando i risultati di una recente indagine (“Big success with Big Data“) condotta su un campione di 4300 manager attivi in aziende che operano in 19 Paesi: stando ai dati, inoltre, la percentuale dei dirigenti soddisfatti dei risultati conseguiti proprio grazie ai Big Data è in crescita, soprattutto in Italia, dove il 46% dei manager ha ammesso di aver rilevato un aumento delle nuovi fonti di reddito mentre il 38% ha affermato di aver notato un ulteriore sviluppo di nuovi prodotti e servizi.

A queste percentuali si aggiunge una buona fetta di dirigenti (45%) che ha riscontrato una crescita nella fidelizzazione dei clienti.

=> Leggi le news per gli IT manager

«A sorpresa la soddisfazione degli italiani è più alta della media registrata a livello internazionale (92%), mentre su altri fronti ci sono ancora dei gap da colmare. L’82% dei manager delle aziende internazionali concorda nel sostenere che i Big Data rappresentano una fonte significativa di valore per le loro aziende. In Italia, il 72% dei dirigenti ha dato lo stesso feedback: un dato alto, ma che ha ancora potenzialità di crescita. L’82% dei C-level italiani ritiene i Big Data ‘molto importanti’ o ‘estremamente importanti’ per la trasformazione digitale delle loro attività (89% è la media globale).»