Tax manager: chi è e quanto guadagna

di Teresa Barone

scritto il

Aziende a caccia di Tax manager: l?identikit di questa figura professionale tracciato da Michael Page nella Salary Survey 2014.

Responsabili legali e Tax manager rappresentano profili professionali molto ricercati dalle aziende, sempre più propense ad affidare tutte le mansioni relative all’area legale e fiscale a specifiche figure altamente qualificate.

=> Scopri le figure manageriali più pagate del 2014

A fare luce sul ruolo del Tax manager, sulle opportunità di impiego e le potenzialità retributive è Michael Page, che nell’ultima “Salary Survey 2014” dedicata al ramo Tax&Legal ne chiarisce al meglio ruolo, mansioni e possibilità di guadagno.

Chi è il Tax manager? Una figura chiave in azienda soprattutto considerando la cospicua mole di adempimenti fiscali da rispettare, come sottolinea Elisa Galiffa, senior consultant divisione Tax&Legal di Michael Page. Risponde alla direzione aziendale e le sue responsabilità spaziano dalla supervisione di tutte le osservanze relative alle imposte dirette e indirette alla pianificazione e ottimizzazione del carico fiscale anche sulla base della contrattualistica, dalla gestione dei rapporti con i consulenti esterni alla gestione della fiscalità internazionale.

Il Tax manager, inoltre, è tenuto ad analizzare le problematiche fiscali in ambito civilistico e a verificare l’impatto fiscale su operazioni ritenute straordinarie, effettua eventuali revisioni fiscali delle procedure interne e valuta le criticità inerenti specifiche normative.

=> Scopri tutte le figure professionali in ambito manageriale

Per quanto riguarda la retribuzione, Michael Page riferisce il RAL minimo e il RAL massimo sulla base degli anni di esperienza maturati:

4 – 7 anni: 35.000 euro – 50.000 euro.

8 – 12 anni: 50.000 euro – 65.000 euro.

≥ 13 anni: 60.000 euro ≥ 75.000 euro.