Lasciare con stile

di Chiara Basciano

scritto il

Dare le dimissioni mostrando di essere professionali.

Ci sono molte ragioni per cui si è deciso di lasciare un posto di lavoro, in ogni caso è importante mostrare professionalità fino all’ultimo giorno. A ribadirlo sono gli esperti di Hays che hanno stilato la lista delle cinque regole d’oro da seguire in questi casi.

=> Leggi i campanelli d’allarme

Come prima regola consigliano di comunicare la decisione al capo, prima ancora di rassegnare le effettive dimissioni. Si tratta di una questione di tatto, inoltre mostrarsi disponibili a istruire chi prenderà il proprio posto indica grande professionalità e attenzione nei confronti delle esigenze dell’azienda.

=> Vai all’importanza dei saluti

Secondo consiglio è di notificare le dimissioni nel modo giusto, quindi on line, rispettando il periodo di preavviso e decidendo insieme al capo l’ultimo giorno di lavoro. Terzo punto è continuare al lavorare fino all’ultimo giorno, cercando di chiudere tutti i progetti e di lasciare in ordine i documenti che dovranno essere usati anche dopo la nostra dipartita. A volte ciò risulta molto stressante, soprattutto se si sta pensando al lavoro futuro, ma è necessario per lasciare un buon ricordo nel posto di lavoro attuale.

=> Scopri le dimisisoni on line

Inoltre consigliano di evitare di parlare male del posto che si sta lasciando. Non è affatto l’occasione giusta per parlare chiaramente o per lamentarsi dell’azienda. Bisogna sempre tener presente che potrebbero essere richieste delle referenze o che si potrà tornare a lavorare nello stesso posto dopo qualche anno. Infine, arrivato il momento dell’ultimo saluto, bisogna ringraziare tutti i colleghi e ritagliarsi un momento per parlare col capo, ringraziandolo per il lavoro svolto insieme.

I Video di PMI

Regime forfettario: guida ai requisiti