Telelavoro, non solo vantaggi

di Teresa Barone

scritto il

I dipendenti che lavorano da casa devono fare i conti con ore di lavoro aggiuntive e non retribuite.

Il telelavoro può realmente portare solo benefici ai dipendenti? Sebbene sempre più aziende stiano attivando iniziative per favorire la conquista di un equilibrio tra lavoro e vita privata da parte dei dipendenti, un nuovo studio sembra ribaltare la teoria che vede la possibilità di lavorare da casa come un’arma a doppio taglio.

=> Si può fallire con il telelavoro

La ricerca, promossa dai sociologi dell’Università del Texas e dell’Università di Iowa, sostiene che lavorando da casa si rischia di aumentare le ore di lavoro svolte, senza che queste vengano effettivamente retribuite.

Secondo gli studiosi, pensare che il telelavoro faciliti il carico di mansioni e impegni rappresenta un pensiero semplicistico: chi opera in questa modalità spesso si sente sotto pressione perché pensa di dover dimostrare una maggiore produttività, finendo per dedicare alla professione più tempo del dovuto.

=> Il telelavoro amico del tempo 

Interpellando un campione di lavoratori con una settimana lavorativa di 40 ore standard, si è riscontrato che coloro che hanno scelto di essere attivi almeno una parte del tempo lontano dall’ufficio hanno finito per lavorare una media di tre ore in più a settimana.

Fonte immagine: Shutterstock

I Video di PMI

Guida alle ferie aziendali