La rete per chi non ama la rete

di Chiara Basciano

scritto il

Utilizzare i network professionali per la carriera: anche chi non si sente a suo agio deve imparare.

Nonostante la vita social sia alla portata di tutti ci sono persone che ancora fanno alcune resistenze al networking, trovando difficile, troppo impegnativo e spersonalizzante mettersi in relazione con gli altri attraverso uno schermo.

=> Leggi come muoversi sui social

Ma anche i più restii devono essere consapevoli delle opportunità nascoste in rete, soprattutto sui canali social professionali. Per chi non si sente a proprio agio con il mezzo ecco qualche piccolo consiglio utile per iniziare ad utilizzare la rete come opportunità di crescita della carriera. Prima di tutto non bisogna tralasciare nessun contatto, il profilo professionale non dovrebbe snobbare parenti e amici, una nuova opportunità può arrivare da chiunque.

=> Scopri come usare LinkedIn

Inoltre non bisogna per forza sentirsi i protagonisti, le relazioni on line non sono molto diverse da quelle reali, quindi imparare ad ascoltare prima di parlare e mostrarsi interessati agli altri. Essere professionali è importante ma non bisogna essere troppo seriosi, sarà utile dimostrare i propri interessi che esulano dal mero mondo lavorativo, facendo così capire chi c’è davvero dietro la foto del profilo.

=> Vai ai social a lavoro

Esistono molti gruppi relativi a settori lavorativi, fanne parte non solo aiuta a stabilire nuove relazioni ma può accrescere le proprie competenza professionali. Tramite la rete si può accedere a workshop, seminari e conferenze di cui altrimenti non si saprebbe l’esistenza. Infine per chi non è abituato a stabilire relazioni virtuali è bene sapere che esiste una etiquette da rispettare. Le parole scritte possono essere mal interpretate e quindi bisogna dosare sempre il linguaggio ed essere sempre rispettosi e gentili. Ci vuole poco ad essere considerati personaggi scomodi, cercate quindi di mantenere sempre il giusto equilibrio.

Fonte immagine Shutterstock

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari