Boom di over 40 in fuga oltre confine

di Teresa Barone

scritto il

I dati della Cna sugli espatri degli italiani che scelgono di lavorare fuori dai confini nazionali.

Aumenta considerevolmente il numero di italiani che scelgono di trasferirsi all’estero per trovare migliori opportunità di lavoro.

=> Manager italiani sono in fuga all’estero

Secondo i dati diffusi dal Centro Studi della Cna, a fronte di una diminuzione di lavoratori autonomi sul territorio nazionale e a un aumento complessivo del lavoro dipendente, cresce il numero egli espatri che nel 2016 hanno raggiunto la cifra di, in pratica circa 75mila in più rispetto al 2008.

Lo studio non è la sola motivazione che spinge all’espatrio, infatti anche la ricerca di migliori opportunità di lavoro e di una carriera più remunerativa porta spesso a varcare i confini nazionali.

Per quanto riguarda le fasce di età, il numero di emigranti tra i 40 e i 49 anni ha subito un incremento del 84,6%, superiore a quello delle generazioni più giovani.

Per quanto riguarda le destinazioni più ambite, al primo posto in Europa figurano Regno Unito, Germania, Svizzera e Francia.

=> I paesi per i giovani manager 

A livello internazionale, invece, gli italiani si spostano prevalentemente negli Stati Uniti (5,1%), in Brasile (4,2%) e in Australia (2,0%).

Fonte immagine: Shutterstock

I Video di PMI

Legge 104: agevolazioni per disabili e familiari