Occupazione femminile in ripresa

di Teresa Barone

scritto il

Migliorano i dati occupazionali in Italia, soprattutto per le donne.

Cala il numero di disoccupati in Italia, che ammontano a 2 milioni 839 mila dopo un lungo periodo di continua crescita.

=> Jobs Act: pregi e difetti secondo i manager

A rivelarlo è l’Istat, sottolineando come il tasso di disoccupazione sia sceso al 10,9% e come nel secondo trimestre del 2017 la quota degli occupati abbia subito un incremento di 78mila unità.

I dati positivi riguardano soprattutto il lavoro femminile, tanto che il tasso di occupazione delle donne tra aprile e giugno dell’anno in corso abbia raggiunto quota 49,1%, una percentuale elevata che tuttavia non è sufficiente a risollevare decisamente l’Italia che nel 2016 è comparsa al penultimo posto tra i Paesi della UE (28), perdendo 13,2 punti rispetto alla media.

=> In Italia solo il 26% di donne manager

Positivo il commento del Premier Paolo Gentiloni su Twitter:

«Disoccupazione ai minimi dal 2012. Buoni risultati da jobs act e ripresa. Ancora molto da fare su lavoro ma tendenza incoraggiante.»

Fonte immagine: Shutterstock

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!