Donne potenti: la top 50

di Teresa Barone

scritto il

Solo una manager italiana nella classifica Most Powerful Women International 2017 stilata da Fortune.

L’Italia può vantare un’unica presenza femminile nella classifica stilata da Fortune e dedicata alle donne più potenti a livello internazionale, la prestigiosa “Most Powerful Women International 2017” che passa in rassegna le businesswomen attive fuori dai confini degli USA (sono incluse l’area EMEA, l’India, l’Asia e l’Australia).

=> In Italia solo il 26% di donne manager

Al tredicesimo posto della graduatoria, tre gradini in meno rispetto all’anno scorso, si colloca infatti Ornella Barra: Co-Chief Operating Officer di Walgreens Boots Alliance, è appunto l’unica manager italiana a comparire nella classifica confermando la sua presenza entro le prime quindici posizioni dal 2010 a oggi.

La lista di Fortune comprende un numero cospicuo di personalità femminili asiatiche, precisamente 19 su 50. Al primo posto compare Ana Botìn, presidente del Banco Santander, seguita da Emma Walmsley CEO di GSK e da Isabelle Kocher, CEO di Engie.

La classifica viene stilata a cadenza annuale prendendo in esame alcuni criteri specifici: la dimensione e l’importanza del business creato nell’economia globale, lo stato di salute del business, la carriera della manager e la sua influenza sociale e culturale.

Fonte immagine: Shutterstock

I Video di PMI

Guida alle ferie aziendali