SymbioCity, la città ecosostenibile

di Thomas Emilio Villa

scritto il

Se siete degli imprenditori e siete a caccia dell'investimento del prossimo millennio non lasciatevi scappare l'occasione offerta dal quartiere ecologico di Stoccolma. Un'occasione sicura perché sostenibile

Immaginate un quartiere ecosostenibile a pochi chilometri da una metropoli vivibile che offre ogni sorta di svago e di collegamento internazionale. No, non è un sogno utopico, ma il prossimo vostro investimento. La città in questione è la Stoccolma, la capitale della Svezia, forse il paese europeo più attento e sensibile alle istanze della sostenibilità ambientale.

Innalzata sopra una antica zona portuale, SymbioCity è una piccola città autosufficiente con 11000 appartamenti. I progettisti definiscono il quartiere, situato nella periferia sud della città di Stoccolma, il primo esempio di “città holística”, cioè città che è unitariamente autosufficiente, che è in grado di realizzare ogni necesita ed ogni bisogno di chi ci vive.

Verde, energia elettrica, acqua, aria pulita senza inquinamento, trasporti pubblici, costruzione ecosostenibile, riscaldamento a costo zero, insomma una città ad impatto ambientale nullo in cui vivere spensieratamente. Ogni risorsa è utilizzata per alimentare la seguente risorsa, come in un circolo virtuoso. Ad esempio, la pioggia diventa acqua di scarico e la spazzatura viene bruciata per garantire energia elettrica e calore alle case. SymbioCity sembra essere un esperimento riuscito per demostrare che lo sviluppo sostenibile non è solo una possibilità concreta, ma anche economicamente conveniente.

Il quartiere è stato scelto in quanto in passato era una delle aree più inquinate di tutta Stoccolma, per via delle attività industriali e portuali. Ma in cinque anni, con l’impegno del governo svedese e di un centinaio di imprese che hanno compartecipato al successo dell’avventura, si è riusciti a ridurre di oltre il 50% l’inquinamento, portandolo a livelli inferiori alla media.

Chi si aspetta un quartiere futuristico pieno di scintillanti luci LED e megaschermi resterà deluso. La forza del quartiere svedese è quella di essere un esempio assolutamente comune, e dunque riproducibile in ogni parte del globo. Visto da lontano o superficialmente, il quartiere SymbioCity può essere un distinto quartiere residenziale di qualunque città del globo. Eppure, se entrate nelle case, resterete stupefatti dalla differenza tra le unità abitative di nuova costruzione e le solite “città ideali” artificialmente inventate dall’imprenditore edile di turno. Si tratta di case di nuova generazione, completamente autosufficienti e nelle quali è possibile vivere in armonia con la frenetica vita metropolitana, distante cos¡ pochi chilometri, ma così tanti anni luce da SymbioCity.

I Video di PMI