Guida alla scelta della struttura aziendale

di Floriana Giambarresi

scritto il

Una guida di base che permetterà all'imprenditore di scegliere la struttura che meglio si adatta alla propria attività.

Una delle decisioni più importanti quando si avvia una startup è relativa alla scelta della struttura aziendale che meglio si adatta al proprio business. Questa decisone ha infatti un impatto diretto sul tipo di azienda che andrete a gestire.

La struttura più semplice è relativa all’impresa individuale, ovvero quella gestita e posseduta da una sola persona. Se avete intenzione di lavorare da soli, la strada da percorrere potrebbe essere proprio questa; gli aspetti fiscali sono peraltro vantaggiosi.

Se l’azienda sarà gestita da più persone, si potrebbe strutturare la propria attività come una partnership. I partenariati sono di due tipi: società a nome collettivo e in accomandita semplice. A meno che non ci si aspetti di avere molti investitori esterni, quelle in accomandita non sono in genere la scelta migliore per un nuovo business a causa di tante complessità amministrative e non solo.

Ci sono poi le corporation, la cui struttura societaria è la più complessa e costosa rispetto alla maggior parte delle altre. È una società legale indipendente e separata dai suoi proprietari e, come tale, richiede più regolamenti e requisiti fiscali.

=> Leggi l’organigramma: la struttura aziendale e l’organizzazione

I Video di PMI