Come velocizzare il proprio sito Web

di Floriana Giambarresi

scritto il

Il vostro sito Web è abbastanza veloce da non allontanare i visitatori? Ecco una breve guida per velocizzarlo e renderlo più reattivo.

Il vostro sito Web è abbastanza veloce da non allontanare i visitatori? Oggi, i clienti si aspettano che il vostro sito Web sia veloce e reattivo, infatti se è troppo lento diventeranno frustrati e andranno via, magari da qualche competitor. Utilizzate i seguenti suggerimenti per riuscire in quest’obiettivo.

=> Leggi la guida per creare un sito web commerciale

Ci sono innanzitutto molti modi gratuiti per misurare le performance del sito Web: uno è webpagetest.org, basta inserire l’URL del sito, la location e vi offrirà analisi dettagliate in pochissimi secondi. Se il sito web si carica in meno di tre secondi, non avrete alcun problema di velocità, altrimenti dovrete effettuare alcuni cambiamenti. Quali elementi si caricano più lentamente? Cercate di rimuoverli, se possibile.

L’ottimizzazione del sito web è un argomento davvero molto ampio, ma ecco di seguito alcuni principi fondamentali:

  • le immagini ad altissima risoluzione non funzionano bene sul web, quindi utilizzate programmi come ad esempio Adobe Photoshop e Illustrator che dispongono di una funzione “salva per web”, che permette di compattare la risoluzione delle immagini senza perdere in qualità. Chi usa WordPress potrebbe scegliere EWWW Optimizer;
  • rimuovete i plugin inutili, soprattutto se usate WordPress;
  • scegliete il tema giusto: alcuni temi sono troppo grandi e ricchi di funzionalità da rallentare i tempi di caricamento delle pagine;
  • aggiornate il vostro web hosting.

Gli studi dimostrano che anche pochi decimi di secondi contano e meno il sito impiegherà a caricarsi, più le persone resteranno a lungo. Se non disponete di sufficienti abilità per creare un sito web ad hoc, considerate l’assunzione di un esperto webmaster.

=> Leggi come guadagnare con il sito web

I Video di PMI

Quali sono i contenuti migliori per Google?