Perché le startup falliscono?

di Floriana Giambarresi

scritto il

Moltissime startup falliscono e non riescono nemmeno mai a raggiungere gli obiettivi posti: ecco i motivi più comuni.

Moltissime startup falliscono: alcune di queste sono troppe coraggiose e si presentano con nuove e particolari idee, fallendo, altre invece non riescono a raggiungere i propri obiettivi, a ogni modo vi sono dei motivi comuni per cui non riescono ad avere il successo sperato. Eccoli di seguito.

=> Scopri come conquistare gli investitori

CB Insights ha invidivuato le ragioni più comuni del fallimento di una startup, spiegate direttamente dai loro fondatori. Il 42% degli intervistati cita la mancata esigenza del mercato per il loro prodotto come la causa più comune del fallimento. Alla fine è ovvio: se nessuno vuole il vostro prodotto, la vostra impresa non avrà successo. Molte startup fanno invece un grosso errore ed è quello di realizzare prodotti che la gente non vuole, nella speranza irrazionale di convincerli del contrario.

Ci sono poi problemi più pratici. I fondatori intervistati hanno anche citato una mancanza di fondi sufficienti (29%) a garantire il successo della loro startup; la costruzione del team sbagliato per quel progetto (23%) e la concorrenza migliore (19%) come le principali ragioni del fallimento di una startup.

Altre motivazioni: problemi di incompetenza (19%), problemi di pricing/costi (18%), prodotto scarso (17%), scarso modello di business (17%), marketing povero (14%), problemi coi clienti (14%), problemi di tempistiche (13%), perdita di concentrazione (13%), problemi col team e investitori (13%), mancanza di passione (9%), nessun interesse da parte degli investitori (8%), sfide legali (8%).

=> Scopri come assumere i migliori talenti per una startup