Tratto dallo speciale:

SISTRI fase uno: come accedere al sistema

di Barbara Weisz

scritto il

Il numero verde per le aziende che dal 30 aprile al 30 settembre devono inserire modifiche nel sistema e le procedure per le aziende non ancora iscritte al SISTRI.

La macchina del SISTRI è ripartita: dal 30 aprile le imprese con più di 10 dipendenti che producono rifiuti speciali pericolosi hanno avviato la procedura di iscrizione o riallineamento dati, per essere pronte alla piena operatività del sistema dall’1 ottobre:

=> Consulta il nuovo calendario SISTRI 2013

Presso il contact center (800-00-38-36) è possibile ricevere assistenza per la modifica dei dati e per le nuove iscrizioni.

Il numero verde gratuito è attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 17.30 e il sabato, dalle 8.00 alle 12.30.

Allineamento dati

Per farsi assistere nell’inserimento dati bisogna avere la chiavetta USB che le imprese hanno ricevuto dopo essersi iscritte, e fornire il codice pratica SISTRI.

Fino al 30 settembre ci sarà tempo per allineamento e verifica dei dati già inseriti nel sistema per «i produttori di rifiuti speciali pericolosi con più di dieci dipendenti per e gli enti e le imprese che gestiscono rifiuti speciali pericolosi» (come individuati dall’art. 3 comma 1,  lettere c, d, e, f, g, h, del decreto del ministero dell’Ambiente 52/2011). Queste imprese, nel caso in cui non abbiamo mai effettuato l’iscrizione al Sistri, devono procedere a registrarsi in questi stessi termini di tempo.

=> Approfondisci il decreto sul riavvio del Sistri a ottobre 2013

Iscrizione

Per le nuove iscrizioni al SISTRI, è possibile farlo attraverso :

  • procedura online sul sito SISTRI (clicca qui).
  • modulo di iscrizione (clicca qui ) da compilare e inviare all’indirizzo email iscrizionemail@sistri.it o via fax al numero verde 800-05-08-63.

Per le aziende sotto 10 dipendenti il SISTRI partirà in una seconda fase: riallineamento dal 1 ottobre 2013 al 2 marzo 2014, operatività dal 3 marzo 2013.

=> Vai allo Speciale SISTRI

I Video di PMI

PMI.it incontra Hevolus