Contestazioni del Fisco, pronto il nuovo modello di adesione

di Redazione PMI.it

scritto il

Si arricchisce di due nuove possibilità di definizione il modello di comunicazione per l'adesione alle constatazioni del fisco in materia di imposte sui redditi e Iva e di inviti al contraddittorio ai fini delle imposte dirette, indirette e Iva

Approvato con un provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate il nuovo modello per l’adesione agevolata ai verbali di constatazione, da utilizzare per accettare integralmente quanto richiesto dall’Amministrazione finanziaria, ottenendo in cambio una riduzione di un ottavo sulle sanzioni previste.

Il nuovo modello integra il precedente, consentendo ai contribuenti di fruire delle nuove vie di definizione dell’accertamento, mediante adesione all’invito al contraddittorio alla luce delle novità introdotte dall’articolo 27 del decreto anticrisi (dl 185/2008) convertito dalla legge 2/2009.

Nello specifico sono tre le diverse tipologie di definizione alle quali il contribuente potrà aderire:

  • ai processi verbali di constatazione (già presente nel precedente modello), in caso di verifiche fiscali relative alle imposte sui redditi e all’Iva;
  • all’invito al contraddittorio ai fini delle imposte dirette e Iva (articolo 5-bis dlg 218/1997)
  • all’invito al contraddittorio ai fini delle altre imposte indirette (articolo 5 comma 1-bis e articolo 11 comma 1-bis dlg 218/1997)

Nel campo “Destinatari Comunicazione“, è ora possibile inserire gli uffici competenti a svolgere le attività di controllo e accertamento aderendo alla nuova ripartizione territoriale definita dal Comitato di gestione dell’Agenzia n.55/2008.

Cambia inoltre la modalità di presentazione della comunicazione di adesione al contraddittorio: è necessario presentare il modello insieme alla quietanza del pagamento all’ufficio dell’Agenzia che ha emesso l’invito, tramite raccomandata A/R o consegnato direttamente, entro quindici giorni dalla data fissata per la comparizione.

Il nuovo modello, scaricabile gratuitamente in formato elettronico insieme alle istruzioni, dal sito dell’Agenzia, è già in uso e sostituirà completamente il precedente a partire dal prossimo 5 settembre.

I Video di PMI