Tratto dallo speciale:

Decreto Covid in arrivo: riapertura discoteche e allentamenti per altri settori

di Redazione PMI.it

scritto il

Riaprono le discoteche ma con capienza minima, mentre si allentano i vincoli per cinema e stadi: nuovo Decreto Covid in CdM, dopo il parere del CTS.

Le discoteche riaprono con capienza massima al chiuso del 35% e obbligo di Green Pass per entrare, bisogna anche indossare la mascherina, che si può togliere solo per ballare: è il parere del CTS (Comitato Tecnico Scientifico) sulla riapertura delle sale da ballo ancora chiuse per le restrizioni anti Coronavirus. Il Governo sta preparando un nuovo Decreto, previsto in Consiglio dei Ministri entro fine settimana (probabilmente giovedì 7 ottobre), che conterrà anche nuove nuovi allentamenti per altri settori.

=> Guida completa all'obbligo di Green pass

Riapertura discoteche: le nuove regole Covid

In base alle anticipazioni, discoteche e sale da ballo, chiuse da oltre un anno e mezzo con una breve parentesi di riapertura l’estate 2020, potranno ripartire ma prevedendo una serie di paletti.

  • La riapertura è consentita solo nelle zone bianche.
  • Per entrare è necessario esibire la Certificazione Verde Covid-19.
  • All’ingresso bisogna registrare le persone per consentire il tracciamento.
  • Bisogna sempre indossare la mascherina, che si può togliere solo per ballare.
  • I bicchieri devono essere monouso e dvono essere rispettate le regole su igienizzazione, sanificazione locali ed aerazione.
  • I locali al chiuso possono essere riempiti al 35%, all’aperto si può arrivare al 50%, in entrambi i casi contando anche il personale dipendente.

=> I test validi per avere il Green Pass in Italia: nuova FAQ di Governo

Nuove regole per altri settori

Il decreto conterrà anche nuove regole, meno restrittive delle attuali, per altri locali.

  • Cinema e teatri potranno essere riempiti all’80% al chiuso (dall’attuale 50%) e al 100% all’aperto.
  • Stadi, palazzetti, e arene: 75% all’aperto e 50% al chiuso (rispettivamente, dal 50 e 25%).

Prime reazioni

I gestori esprimono una serie di perplessità. «L’importante è riaprire – sottolinea Maurizio Pasca presidente del Silb, il sindacato dei gestori delle sale da ballo -, ma così le condizioni non sono favorevoli, perché incideranno sui costi. Mi auguro che in sede di CdM si possano rivedere le percentuali sulla capienza. Altrimenti in queste condizioni per molti sarà difficile riaprire: se ho un locale da mille persone e ne posso mettere dentro solamente 350 compreso il personale, come copro i costi?».