Al via la Settimana nazionale della Conciliazione

di Carlo Lavalle

scritto il

Ai nastri di partenza la IX edizione della Settimana Nazionale della Conciliazione delle Camere di Commercio, appuntamento promosso da Unioncamere che si svolgerà  dall'8 al 14 ottobre in tutta Italia.

La conciliazione è una forma di risoluzione delle controversie civili e commerciali, tra due o più soggetti, realizzata da un terzo imparziale che, con l’approvazione del decreto legislativo n. 28 del 2010, ha assunto la denominazione di mediazione.
>> Mediazione o arbitrato, cosa scegliere?
Per aziende e professionisti i vantaggi consistono in un processo più rapido e amichevole, a costi ridotti e predeterminati dalla legge.

La rassegna prevede una fitta serie di iniziative dedicate a fornire informazioni e spiegazioni alle imprese e alla cittadinanza sull’istituto della mediazione, il cui scopo è di stabilire una soluzione più semplice per trovare un accordo tra parti in conflitto, senza previsione di ragioni e torti, contribuendo a decongestionare il sistema giudiziario italiano.

Dal 2012 alcune materie sono peraltro divenute oggetto di obbligatorietà , nel senso che il procedimento di mediazione – in occasione di controversia – deve essere esperito per legge nei seguenti casi: condominio, diritti reali, divisione, successioni ereditarie, patti di famiglia, locazione, comodato, affitto di aziende, RC auto, responsabilità  medica e da diffamazione a mezzo stampa, contratti assicurativi bancari e finanziari.

>> Mediazione controversie obbligatoria

Le Camere di Commercio sono investite di funzioni conciliative tra imprese e verso i consumatori dal 1993 e di recente hanno visto riconfermare questo ruolo. Attualmente, 105 enti camerali hanno istituito il servizio con regole e tariffe uniformi a livello nazionale. Durante la settimana della conciliazione, molte Camere organizzeranno convegni, workshop, campagne informative, corsi di formazione, per illustrare la loro attività  e il loro impegno in questo campo.