TASI e IMU in scadenza: saldo e conguaglio 2014

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Tempo di saldo e conguaglio 2014 per IMU e TASI: ecco chi riguarda l'appuntamento al 16 dicembre, ricordando le nuove regole per il pagamento telematico con F24 in alcuni casi particolari.

Si avvicina la scadenza del 16 dicembre che vede interessati i proprietari di immobili: nella stessa data si concentrano sia il saldo che il conguaglio 2014 di IMU e TASI.

IMU

Sono esentate dal versamento IMU 2014 le abitazioni principali non classificate come categorie A/1, A/8 , A/9 (appartamenti di lusso, castelli, ville, ecc.). Per le altre proprietà immobiliari (seconde case e immobili di lusso) a giugno è stato versato l’acconto IMU e dicembre è tempo di saldo. L’appuntamento è fissato al 16 dicembre.

=> Calcolo IMU 2014: approfondimenti e novità

TASI

Stessa data per il saldo TASI che, lo ricordiamo, si paga anche sulla prima casa e una parte dell’imposta deve essere versata anche dagli inquilini, a meno di esenzioni da parte del Comune di appartenenza. Il saldo del 16 dicembre riguarda sia chi ha versato il primo acconto di giugno, ovvero per chi possiede un immobile nei Comuni che avevano deliberato, sia chi ha versato l’acconto TASI ad ottobre per i Comuni ritardatari, sia per i proprietari di immobili situati nei Comuni che non hanno deliberato affatto. In quest’ultimo caso il versamento del 16 dicembre riguarda l’intera imposta 2014 da pagare sulla base delle aliquote standard.

=> TASI 2014: calcolo, novità e istruzioni

Pagamento

In caso di deleghe a saldo zero o superiori a mille euro, l’importo non potrà essere pagato in banca o presso gli uffici postali ma solo telematicamente con F24.

Per approfondimenti:

=> Calcolo IMU-TASI: le FAQ del Ministero

I Video di PMI

IMU: riduzioni ed esenzioni