In arrivo le revisioni 2014 per gli Studi di Settore

di Noemi Ricci

scritto il

Ecco tutti i 68 correttivi agli Studi di Settore delle Partite IVA annunciati dall'Agenzia delle Entrate per l'anno d'imposta 2014.

Prende forma il restyling per il 2014 di 68 Studi di Settore: in rete è stato pubblicato il provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate con il piano delle revisioni. I correttivi sono previsti dalla legge n. 146/1998 e devono essere effettuati al più ogni tre anni.

Revisioni 2014

Le modifiche avranno valore a partire dal periodo d’imposta 2014 ma i contribuenti possono già consultare, sul sito web dell’Agenzia, gli Studi di Settore coinvolti nella revisione volta a mantenere nel medio periodo la loro capacità di rappresentare la realtà economica cui si riferiscono. Più in particolare verranno revisionati:

  • 18 studi del settore Manifatturiero;
  • 16 del settore Servizi;
  • 6 studi di attività professionali;
  • 28 del Commercio.

Nel comunicato dell’Agenzia si legge che il provvedimento direttoriale stabilisce «che l’evoluzione dello studio VM32U potrà riguardare anche l’attività di “Commercio al dettaglio di mobili usati e oggetti di antiquariato” mentre lo studio VM16U potrà toccare anche il “Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini”». Per maggiori informazioni consulta il Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate.

Scostamenti entro febbraio

Ricordiamo che le Partite IVA il cui reddito risulti incoerente con gli studi del proprio settore possono evitare il rischio di un controllo fiscale giustificando gli scostamenti, o con le annotazioni in UNICO o il software Segnalazionimesso a disposizione dalle Entrate. La scadenza è il prossimo 28 febbraio.

Studi di Settore => come giustificare gli scostamenti

I Video di PMI

Regime forfettario: guida ai requisiti