L’IMU va pagata: il TAR boccia il ricorso

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Abolizione IMU: respinto dal TAR del Lazio il ricorso del Codacons, così come la class action contro l'imposta: ultima speranza il Consiglio di Stato, intanto si paga a giugno la prima rata 2013.

Non è dato sapere se l’IMU è costituzionale e pertanto va pagata, senza possibilità di rimborso: il TAR del Lazio si è pronunciato sull’istanza presentata dal Codacons – che chiedeva la sua abolizione per anti-costituzionalità – dichiarando la richiesta inammissibile (leggi i dettagli).

Il ricorso per l’abolizione IMU è stato presentato dal Codacons – associazione di consumatori – e quindi non sarebbe valido in quanto i diretti interessati al versamento sono una categoria differente, ossia i contribuenti.

=> Scopri modelli e requisiti per il Rimborso IMU

Quindi, per il momento non c’è via di scampo: a giugno bisognerà versare la prima rata IMU del 2013.

Ma c’è di più: secondo il TAR, non può essere presentato un ricorso collettivo contro l’IMU perché ciascun contribuente, almeno in questo caso, ha versato l’imposta secondo aliquote diverse, applicate da Comuni differenti.

Dunque, i profili dei ricorrenti non possono essere assimilati e riuniti in una causa comune (class action).

Il ricorso è stato pertanto bloccato nel suo iter e la Corte Costituzionale non verrà chiamata a pronunciarsi sulla regolarità dell’IMU.

Una decisione che non è andata giù al presidente del Codacons, Carlo Rienzi: il TAR ha preferito «lavarsene le mani come fece Ponzio Pilato, sacrificando Gesù (i cittadini) e salvando il ladrone Barabba (lo Stato)», non avendo il coraggio di chiamare in causa la Corte Costituzionale, forse anche per proteggere i delicati equilibri politici presenti attualmente nell’Italia del post elezioni.

=> Leggi le proposte IMU dei politici

Intanto il Codacons ha annunciato che presenterà ricorso al Consiglio di Stato. Non resta che attendere per conoscere le sorti dell’IMU, la tassa che da tempo si è conquistata il titolo di imposta più odiata dagli italiani.

I Video di PMI

IMU: riduzioni ed esenzioni