Dalle Regioni un sussidio integrativo del SIA

di Noemi Ricci

scritto il

Il protocollo Quadro tra INPS e Regioni per la concessione del beneficio integrativo del sostegno per l’inclusione attiva (SIA).

Siglato il protocollo INPS-Regioni per l’integrazione, a livello regionale, della misura di sostegno per l’inclusione attiva (SIA). A darne comunicazione lo stesso Istituto, con la circolare n. 134/2017 con la quale illustra il protocollo Quadro tra l’Istituto e le Regioni, valido fino al 31 dicembre 2017 e stretto a fronte del fatto che il decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, emanato di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze del 26 maggio 2016, pubblicato in G.U. n. 166 del 18 luglio 2016, così come modificato dal decreto del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze del 16 marzo 2017, ha individuato l’INPS come soggetto attuatore del SIA.

=> Reddito Inclusione REI: addio SIA e ASDI

Nella circolare l’INPS chiarisce le modalità per la concessione, nel territorio regionale e con cadenza bimestrale, di un beneficio integrativo del SIA, finanziato con risorse dell’Amministrazione regionale al fine di ampliare la platea dei beneficiari, e/o di incrementare la misura del beneficio concesso. Per finanziare l’integrazione della misura regionale SIA, si legge nella circolare, la Regione versa al Fondo Carta acquisti – di cui all’articolo 81, comma 29, del decreto-legge n. 112 del 2008 – le risorse necessarie per il pagamento della misura regionale.  I destinatari della misura integrativa del SIA sono individuati dalla singola Regione.

=> SIA aree sisma, regole e domanda

La SIA, lo ricordiamo, è una misura di contrasto alla povertà che prevede un sostegno economico erogato attraverso l’utilizzo di una carta di pagamento elettronica, così come disposto dal protocollo con il Ministero dell’Economia e delle Finanze e il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per l’utilizzo del servizio messo a disposizione da Poste Italiane in relazione a Carta Acquisti e la disciplina dei rapporti finanziari.

Lo schema di protocollo che le Regioni interessate devono sottoscrivere con l’Istituto per la gestione della SIA a livello regionale è contenuto nella determinazione presidenziale n. 95/2017 e può essere sottoscritto solo in caso di:

  • formale approvazione della misura regionale di integrazione del SIA;
  • conclusione di un apposito protocollo tra la Regione e il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che definisca gli usi specifici della misura regionale;
  • approvazione di un ulteriore protocollo con il Ministero dell’Economia e delle Finanze e il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per l’utilizzo del servizio messo a disposizione da Poste Italiane in relazione a Carta Acquisti e la disciplina dei rapporti finanziari.

.

I Video di PMI

Reddito di cittadinanza: requisiti e sussidio