Tratto dallo speciale:

Flotte aziendali, i suggerimenti per risparmiare

di Noemi Ricci

scritto il

Il parco auto aziendale sostenibile: come disporre di una flotta dalle alte prestazioni anche in aziende di piccole e medie dimensioni

Quando si parla di professionisti in mobilità e di strumenti che rispondano alle loro esigenze si tende a pensare a Smartphone, Tablet e Netbook.

Tuttavia, esiste un altro fattore “mobilità” che risulta spesso assolutamente necessario per svolgere la propria attività lavorativa, che si tratti di un imprenditore o di un dipendente aziendale: l’automobile. Sono tante, infatti, le imprese grandi e piccole che dispongono di veicoli ad suo interno all’impresa, andando a formare quella che viene definita la “flotta aziendale” o parco auto aziendale.

Esistono tante vantaggiose modalità per procedere all’acquisto del mezzo aziendale che meglio risponde alle proprie esigenze e possibilità economiche. Come possibilità alternativa all’acquisto, inoltre, esiste anche il noleggio a lungo termine.

Ovviamente, offrire questo servizio ai propri dipendenti – qualunque veicolo di scelga e con qualunque modalità di noleggio o acquisto – ha un costo in bilancio.

Per scegliere la soluzione più adatta alla propria azienda, il team Key Solutions dell’istituto finanziario GE Capital suggerisce alle aziende come è possibile ridurre le spese di gestione del parco auto della propria società, calcolando persino il risparmio netto sui costi totali: a partire dalle car policy per arrivare alle assicurazioni e ai pneumatici.

Un calcolo che, per quanto concerne le auto aziendali in Italia, è frutto di un insieme di elementi:

I Video di PMI

Guida agli Eco-incentivi auto e moto 2020