Rivalutazione ISTAT e interessi legali: come funziona

di Redazione PMI.it

scritto il

Cosa sono gli interessi legali, quando si applicano, la differenza con gli interessi di mora e a cosa serve la rivalutazione ISTAT.

Gli interessi legali sono quelli che si pagano ad esempio nel momento in cui si effettua un pagamento rateale, o si ricorre all’istituto del ravvedimento operoso per regolarizzare eventuali omissioni fiscali, o insufficienti, o tardivi versamenti tributari. Gli interessi legali decorrono dal momento in cui il credito diventa liquido ed esigibile.

Da non confondere gli interessi legali con gli interessi di mora, solitamente più alti, rappresentando una sanzione applicabile ad esempio quando non si rispettano delle scadenze fiscali e/o di pagamento.

=> Ravvedimento operoso per accise e tributi doganali: cosa sapere

Rivalutazione ISTAT e interessi legali

La misura degli interessi legali, comunemente detta “saggio”, viene stabilita annualmente con decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze, sulla base del rendimento medio annuo lordo dei titoli di Stato di durata non superiore ai dodici mesi, tenuto conto del tasso di inflazione che è stato registrato nel corso dell’anno (art. 1284 c. 1 c.c).  Il decreto deve essere pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana, non oltre il 15 dicembre dell’anno precedente a quello cui il saggio si riferisce, altrimenti si applicano gli interessi legali precedentemente stabiliti.

Dunque la misura degli interessi legali tiene conto della rivalutazione ISTAT (o adeguamento ISTAT), che serve ad adeguare la somma dovuta alle variazioni del costo della vita.

=> Rivalutazione ISTAT: cos'è e come funziona

Variazione degli interessi legali negli anni

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 293 del 14 dicembre scorso è stato pubblicato il DM 12 dicembre 2019 dell’Economia (Allegato n. 1) con cui, a decorrere dal primo gennaio 2020, è stato fissata a 0,05% il saggio degli interessi legali.

Dal Al Tasso Provvedimento
21.04.1942 15.12.1990 5 %
16.12.1990 31.12.1996 10 % L. 26 Novembre 1990, n. 353
01.01.1997 31.12.1998 5 % L. 23 Dicembre 1996, n. 662
01.01.1999 31.12.2000 2,5 % D.M. 10 Dicembre 1998
01.01.2001 31.12.2001 3,5 % D.M. 11 Dicembre 2000
01.01.2002 31.12.2003 3 % D.M. 11 Dicembre 2001
01.01.2004 31.12.2007 2,5 % D.M. 01 Dicembre 2003
01.01.2008 31.12.2009 3 % D.M. 12 Dicembre 2007
01.01.2010 31.12.2010 1 % D.M. 04 Dicembre 2009
01.01.2011 31.12.2011 1,5 % D.M. 07 Dicembre 2010
01.01.2012 31.12.2013 2,5 % D.M. 12 Dicembre 2011
01.01.2014 31.12.2014 1 % D.M. 13 Dicembre 2013
01.01.2015 31.12.2015 0,5 % D.M. 11 Dicembre 2014
01.01.2016 31.12.2016 0,2 % D.M. 11 Dicembre 2015
01.01.2017 31.12.2017 0,1 % D.M. 7 Dicembre 2016
01.01.2018 31.12.2018 0,3 % D.M. 13 Dicembre 2017
01.01.2019 31.12.2019 0,8 % D.M. 12 Dicembre 2018
01.01.2020 a seguire 0,05 % D.M. 12 Dicembre 2019

 

I Video di PMI

DL Agosto: Guida alle misure fiscali