Startup Innovative: il report sulla costituzione online

di Redazione PMI.it

scritto il

Ancora frammentaria l'adozione della procedura digitale per la costituzione delle startup innovative: Report Mise, InfoCamere e UnionCamere.

Aumenta il numero di startup innovative che scelgono la costituzione online ma si registra una disomogeneità territoriale. In pratica, sia nel primo trimestre 2019 sia nell’intero 2018 si registra una percentuale intorno al 37% di nuove aziende innovative che scelgono di costituirsi sfruttando la procedura telematica.

I dati si ricavano dal monitoraggio trimestrale MiSE, realizzato in collaborazione con UnionCamere e InfoCamere (scarica il report), in base al quale al 31 marzo 2019 le startup innovative costituite mediante la modalità digitale sono 2mila 181.

La procedura

Dal sito startup.registroimprese.it, basta compilare il modello di costituzione da sottoscrivere con firma digitale. Sul sito dedicato è disponibile anche una Guida online alla costituzione della startup con modello tipizzato. La procedura interamente online permette la validazione degli atti fondativi mediante firma digitale (art. 24 del Codice dell’Amministrazione Digitale) tramite la piattaforma dedicata.

=> Come aprire una startup innovativa online

E’ possibile anche farlo avvalendosi dei servizi d’assistenza offerti dalla propria Camera di Commercio di riferimento, con il vantaggio ulteriore che lo status di startup innovativa viene attribuito al momento della costituzione.

Il trend 2019

La regione con il tasso di adozione della modalità online rispetto al totale delle nuove startup più alto è la Sardegna, all’80%, dove ci sono aree, ad esempio Sassari, con il 100% di startup create online. Seguono Molise e Valle d’Aosta, le uniche a superare il 50% di utilizzo di modalità digitali. Fra le province, invece, classifica guidata da Sassari, Ascoli Piceno, Campobasso, nella top ten Brescia, Verona, Bergamo e Padova. Oltre a Sassari, ci sono altre quattro province in cui il 100% delle startup costituite negli ultimi 12 mesi ha scelto la modalità online: Agrigento, Prato, Verbano-CusioOssola e Vercelli.

In termini assoluti, invece, è la Lombardia che domina la classifica per utilizzo della modalità digitale, con una quota del 27%.

I tempi d’attesa

Una startup innovativa costituita online attende in media 31,5 giorni fra la data di costituzione e l’iscrizione al Registro Speciale. Ci sono province in cui però l’iscrizione avviene lo stesso giorno o il giorno dopo: Pavia, Verona, Trento.

Per quanto riguarda le due metropoli, a Roma l’attesa media è di 22,6 giorni, a Milano di 16,9, oscillando quindi fra le due e le tre settimane.