IMU, sospensione: regole per pertinenze e abitazioni assimilate alla prima casa

di Barbara Weisz

scritto il

La sospensione della rata IMU di giugno riguarda come è noto la prima casa, gli immobili ad essa assimilati, e le sue pertinenze: attenzione a non commettere errori e omettere il pagamento su immobili che invece non rientrano in questa categoria.

=> Approfondisci la sospensione IMU della prima rata di giugno

In particolare, occhio alle regole per identificare correttamente le pertinenze (come box o cantine), che sono relativamente rigide, e a quelle sugli immobili assimilati, come ad esempio le case dei residenti all’estero o degli anziani ricoverati in casa di riposo, per cui bisogna considerare le delibere del Comune di appartenenza. Ecco un sintetico vademecum su pertinenze e immobili assimilati alla prima casa.

=> Vai allo speciale IMU di PMI.it

Le pertinenze sono al massimo tre, obbligatoriamente identificate in una delle seguenti categorie catastali:

  • C/2, magazzini e locali di deposito, soffitte e cantine.
  • C/6, stalle, scuderie, box.
  • C/7, tettoie.

Attenzione: all’interno delle tre pertinenze, può esserne compresa una sola per ogni categoria catastale. Significa che se, per esempio, a un’abitazione sono abbinati due box, uno solo è pertinenza della prima casa, e quindi esentato dalla prima rata di giugno, il secondo invece è immobile diverso dalla prima casa, e quindi si paga la rata entro il 17 giugno.

=> Consulta il calendario IMU 2013

Nel limite massimo delle tre pertinenze, rientra anche quella iscritta a catasto insieme all’abitazione: se, per esempio, è la cantina o il solaio, le altre due pertinenze non possono appartenere alla categoria C/2. Fa eccezione il caso, non infrequente, in cui siano iscritte a catasto insieme all’abitazione sia la cantina sia il solaio: in questo caso sono entrambe considerabili come pertinenze dell’abitazione principale, pur essendo della stessa categoria C/2, mentre la terza pertinenza deve appartenere a una delle altre categorie catastali.

=> Leggi perché l’IMU per gli immobili d’impresa sarà  compensato dalla deducibilità  fiscale

Possono invece considerarsi immobili assimilati alla prima casa (e quindi esonerati dalla rata di giugno) immobili non locati di proprietà  di un anziano residente in casa di riposo, oppure di un italiano residente all’estero. Ma qui dipende dalla delibera del Comune in cui è situata l’abitazione: ci sono comuni che le considerano abitazioni prinpali, altri che invece assoggettano queste abitazioni alla tassazione degli altri immobili.