Expo Dubai: ICE e Amazon sostengono le PMI del Made in Italy

di Redazione PMI.it

scritto il

Si rinnova l'accordo per le piccole e medie imprese del Made in Italy, favorendo l'ecommerce sui mercati esteri: i servizi e le opportunità di Expo Dubai.

Si rinnova l’intesa tra Agenzia ICE e Amazon che dal 2019 ha già coinvolto quasi 1.700 PMI del Made in Italy, offrendo loro un portale con cinque vetrine digitali dedicate, oggi disponibili non soltanto in molti paersi d’Europea ed USA ma anche sui marketplace web in Giappone ed Emirati Arabi Uniti, in tempo per l’inaugurazione di Expo Dubai.

L’accordo si colloca nell’ambito del Piano straordinario per la promozione del Made in Italy, che punta ad ampliare il numero delle imprese che operano nel mercato globale attraverso i principali canali distributivi online, e prevede la realizzazione di un piano di promozione digitale ed uno di formazione per la vendita online, le attività di marketing e l’e-commerce all’estero, oltre alla consulenza degli esperti Amazon in tutte le fasi del percorso di digitalizzazione.

La vetrina Made in Italy

Ad oggi oltre 18mila PMI vendono su Amazon.it, creando oltre 50.000 posti di lavoro in Italia. Creata nel 2015, la vetrina Amazon Made in Italy è dedicata ai prodotti italiani, anche di artigiani e  piccole imprese , che ossno così esportare in tutto il mondo. Il numero delle imprese che fanno parte della vetrina è oggi pari a 3.500, oltre 700 delle quali ha iniziato vendere online grazie all’accordo con l’ICE.

All’interno della vetrina i clienti possono trovare prodotti locali e scoprire 10 percorsi regionali dedicati ad altrettante regioni (Piemonte, Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Toscana, Campania, Puglia, Calabria, Sicilia e Sardegna). Per quanto concerne i settori, oltre il 10% della selezione è presente nella categoria Casa e Arredo (design), il 30% in Abiti e Accessori (fashion), il 10% circa in Cucina e Cantina (food).

Come partecipare

Le aziende italiane interessate possono inviare la propria candidatura al progetto compilando il modulo disponibile a questo link, fornendo informazioni relative alla propria attività, nonché al rispetto dei requisiti richiesti (aziende con sede legale e stabilimenti produttivi in Italia, i cui prodotti siano conformi alla normativa prevista per i prodotti Made In Italy). L’Agenzia ICE ha messo anche a disposizione delle specifiche FAQ per le  aziende interessate ad aprire uno store sui marketplace internazionali. Maggiori informazioni, nel Regolamento del progetto e sulla pagina del portale ICE dedicato all’iniziativa.