BTP Green 2035: nuova emissione per il titolo che finanzia investimenti ESG

di Redazione PMI.it

scritto il

Collocamento sindacato del nuovo BTP Green Aprile 2035, titolo di stato che investe nella finanza sostenibile.

Il Ministero dell’Economia lancia un nuovo collocamento sindacato: il BTP Green Aprile 2035 con cedola annua del 4%, titolo di Stato con sui si finanziano spese pubbliche a ridotto impatto ambientale, e con cui l’Italia partecipa al mercato del debito sovrano collegato alla finanza sostenibile.

risparmiatori individuali potranno negoziare il titolo sul mercato secondario MOT, con operazioni di taglio minimo 1.000 euro, o sulle altre piattaforme di negoziazione secondo il principio della best execution introdotto con la Mifid.

Anche il BTP Green, come tutti i Buoni del Tesoro Poliennali, è un Titolo di Stato a medio-lungo termine che garantisce un reddito fisso stabilito dalla cedola semestrale, e che prevede il rimborso del valore nominale alla sua naturale scadenza.

La sua peculiarità è che i proventi dell’emissione sono utilizzati secondo i criteri del “Quadro di riferimento per l’emissione dei titoli di Stato Green” (Green Bond Framework – GBF), articolato in 6 obiettivi in linea con la Tassonomia UE per le attività sostenibili e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile 2030 (OSS) delle Nazioni Unite.

=> BTP Green 2045: cosa ha finanziato e quanto rende

Nello specifico caso del BTP Green, i proventi saranno destinati ad una selezione di spese sostenibili incluse nel Bilancio dello Stato dell’anno in corso e nei consuntivi per i tre anni precedenti:

  • Fonti rinnovabili per la produzione di energia elettrica e termica,
  • Efficienza energetica,
  • Trasporti,
  • Prevenzione e controllo dell’inquinamento e economia circolare,
  • Tutela dell’ambiente e della diversità biologica,
  • Ricerca.

=> Forum per la finanza sostenibile, engagement sui temi ESG

Il Regolamento UE 2020/852 ha infatti introdotto la tassonomia delle attività economiche eco-compatibili, basate sull’aderenza agli obiettivi ambientali UE e di alcune clausole sociali. Gli investitori ESG possono utilizzare i parametri pubblicati dalle imprese sulle proprie attività legate alla tassonomia, così da valutarne l’impatto ambientale.

Nel caso del BTP Green Aprile 2035, il MEF ha affidato il collocamento sindacato a BofA Securities Europe S.A., Citibank Europe Plc, Crédit Agricole Corp. Inv. Bank, Deutsche Bank A.G. e Monte dei Paschi di Siena Capital Services Banca per le Imprese S.p.A.