Tratto dallo speciale:

Temporary Export Manager per Pmi dell’Emilia Romagna

di Redazione PMI.it

scritto il

Le Camere di Commercio dell’Emilia Romagna presentano la seconda edizione del progetto “Temporary Export Manager”, per promuovere l’internazionalizzazione delle imprese e l’incontro tra aziende e giovani laureati.

Favorire l’internazionalizzazione delle imprese con un sostegno concreto: le Camere di Commercio dell’Emilia Romagna, insieme a Unioncamere, promuovono il progetto “Temporary Export Manager” dedicato alle imprese locali stimolando allo stesso tempo la comunicazione tra aziende e giovani laureati in marketing internazionale.

Progetto “Temporary Export Manager”

Il “Temporary Export Manager”, giunto alla seconda edizione, rappresenta lo strumento ottimale per incentivare le imprese emiliane verso la crescita nei mercati esteri.

Si tratta di un programma della durata complessiva di sei mesi che prevede, per ogni azienda, l’inserimento di una risorsa tirocinante in marketing internazionale (un giovane laureato nel settore) da affiancare al consulente senior “Temporary Export Manager”: il fine sarà quello di stilare un progetto di internazionalizzazione.

Opportunità per giovani laureati

Come sottolinea Ugo Girardi, Segretario Generale di Unioncamere Emilia-Romagna, il progetto rappresenta una risorsa importante per mettere in contatto le imprese locali con la forza lavoro dei giovani laureati in marketing aziendale, con indirizzo internazionale.

«Grazie a questa iniziativa, sulla base dei risultati della prima edizione, il sistema camerale regionale offre un supporto per incentivare strategie di internazionalizzazione delle imprese interessate ad avviare o consolidare la propria presenza sui mercati esteri facendo leva sul “fattore umano” quale variabile competitiva.»

Per i dettagli, consulta la Brochure di presentazione del progetto “Temporary Export Manager”