Osservatorio AgCom delle testate digitali

di Noemi Ricci

scritto il

Al via il questionario AgCom e ANSO per l'Editoria Digitale: come contribuire all'Osservatorio delle testate digitali nazionali e locali.

Avviato da AgCom (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni), in collaborazione con ANSO (Associazione Nazionale Stampa Online), un Osservatorio permanente sulle realtà editoriali digitali volto a monitorare l’evoluzione del settore a fronte delle novità introdotte dalla nuova legge sull’editoria (Legge n. 198/2016) che, fornendo una definizione precisa di quotidiano online, consente per la prima volta una rilevazione statistica omogenea.

=> L’Editoria Digitale in Italia

Per una rappresentazione appropriata della realtà dei quotidiani digitali verranno utilizzati i dati economici rilevati tramite l’Informativa Economica di Sistema (IES) e le informazioni di contesto raccolte tramite questionario.

Per le imprese del settore, partecipare a questo censimento è di estrema importanza perché consente di valorizzare la realtà dei quotidiani digitali, anche quelli locali che – come spiega una nota congiunta – si rivolgono ad un’utenza, anche se frammentata, comparabile a quella dei grandi siti di informazione, con il carattere peculiare di una presenza capillare e radicata sul territorio, che porta alla generazione di un flusso notevole di contenuti.

Il questionario è disponibile sia sul sito AgCom che sul sito ANSO, può essere compilato da PC, dopo averlo scaricato e aperto utilizzando un programma in grado di leggere i file PDF, e va inviato entro e non oltre il 31 luglio 2017 all’indirizzo ies@agcom.it utilizzando il formato dinamico originario.

Eventuali chiarimenti e specificazioni dovranno essere inseriti nelle note del file e non come allegati all’email, poiché il sistema prevede l’acquisizione automatica del file in formato dinamico dalla casella di posta (motivo per il quale non saranno accettati altri formati).

Per partecipare al questionario visitare i siti AgCom e ANSO.

I Video di PMI

Digitale Business: la classifica delle innovazioni