Tratto dallo speciale:

Covid, situazione in Italia: ipotesi obbligo vaccino in autunno

di Redazione PMI.it

scritto il

La situazione in Italia sui contagi Covid-19: CTS chiede obbligo di vaccino, numeri preoccupanti, mutazioni variante Delta, regioni a rischio zona gialla.

Sono quasi seimila i positivi al Covid registrati ultime 24 ore (5923 i nuovi contagi rispetto ai 7470 del giorno prima), con un tasso del 3,3%, e continua a destare preoccupazione quello dell’occupazione di posti letto in ospedale e nelle terapie intensive, soprattutto in Calabria, Sicilia, Sardegna. Nelle ultime 48 ore si registrano 68 morti. L’incidenza settimanale è di 74 casi su 100mila abitanti, l’Rt è a 1.1 ma l’impatto della malattia sui servizi ospedalieri risulta in peggioramento e la trasmissibilità stimata sui casi ospedalizzati è sopra la soglia epidemica. Ci sono 18 Regioni e Province Autonome classificate a rischio epidemico moderato, le restanti 3 a rischio basso. Per ora tutte sono in fascia bianca, almeno per un altra settimana: bisogna aspettare venerdì 27 agosto per valutare chi rischia di retrocedere in zona gialla.

Ipotesi obbligo di vaccino in Autunno

L’ultimo aggiornamento del monitoraggio ISS-Ministero della Salute sul Covid-19 in Italia, che fotografa l’andamento del Coronavirus dal 9 al 15 agosto 2021, segna un numero di contagi nel Paese molto alto, fornendo una stima preoccupante della situazione al rientro delle ferie, destinata a peggiorare con l’inizio del nuovo anno scolastico, tanto che il CTS ha chiesto di introdurre l’obbligo vaccinale in autunno, sostenuto dall’AIFA, almeno per alcune fasce della popolazione (per chi ricopre una funzione pubblica: operatori sanitari, insegnanti, forze dell’ordine e categorie simili). Secondo Guido Rasi, consulente del Commissario straordinario per l’emergenza Covid Francesco Figliuolo:

Se si deve arrivare all’obbligo di vaccinazione ci si arrivi, non è tollerabile riempire di nuovo gli ospedali di Covid quando ci sono migliaia di patologie che aspettano ormai da due anni.

In materia di vaccino obbligatorio, per il momento non ci sono indicazioni in questo senso dal Ministero della Salute, che la considera come l’estrema ratio e preferisce puntare sulla sensibilizzazione della popolazione spingendo sulla vaccinazione dei più giovani. Sul tema, il Governo fornirà una valutazione politica a partire da lunedì 6 settembre, quando riprenderà l’esame dell’ultimo decreto Covid sugli obblighi di Green Pass.

=> Governo: regole Covid e Riforme dal 6 settembre

Coronavirus in Italia: la variante Delta

A destare preoccupazioni è la variante Delta (variante VUI-21APR-01, nota anche come B.1.617) rilevata per la prima volta in India, ormai prevalente in Italia (il 20 luglio era del 94,8%) e dominante nell’Unione Europea, associata ad un aumento nel numero di nuovi casi di infezione anche in Paesi con alta copertura vaccinale. Include una serie di mutazioni tra cui E484Q, L452R e P681R, ed è caratterizzata da una trasmissibilità dal 40% al 60% più elevata rispetto alla variante Alfa, associata ad un rischio relativamente più elevato di infezione in soggetti non vaccinati o parzialmente vaccinati. Il Ministero evidenzia pertanto la necessità di:

  • aumentare la copertura vaccinale ed il completamento dei cicli di vaccinazione “per prevenire ulteriori recrudescenze di episodi di aumentata circolazione del virus sostenute da varianti emergenti con maggiore trasmissibilità”;
  • realizzare un capillare tracciamento, anche attraverso la collaborazione attiva dei cittadini per realizzare il contenimento dei casi;
  • mantenere elevata l’attenzione e comportamenti prudenti, applicare e rispettare le misure di contenimento del contagio per limitare l’ulteriore aumento della circolazione virale.

=> Come scaricare il Green Pass Covid su App IO

Numero contagi Covid-19 in Italia

Attualmente in Italia:

  • ci sono 133,421 positivi al Covid-19, con un incremento giornaliero di 1,959 casi;
  • l’aumento giornaliero di dimessi/guariti viaggia sui 5.400 casi;
  • le morti giornaliere causate dal Covid-19 sono circa 50;
  • ogni giorno si registrano circa 7.500 nuovi casi.

Negli ultimi 30 giorni in Italia sono stati registrati:

  • 156.009 casi di Covid-19, dato che dal 15 gennaio 2021 la dashboard conterrà anche i casi diagnosticati con il solo tampone antigenico rapido a seguito della pubblicazione della Circolare del 08/01/2021 del Ministero della Salute con la nuova definizione di caso. Da inizio pandemia i casi di Coronavirus in Italia sono stati 4.470.414;
  • 1.819 casi tra gli operatori sanitari negli ultimi 30 giorni (140.789 da inizio pandemia);
  • l’età mediana dei casi è scesa a 30 anni, media che sale a 46 considerando i dati da inizio pandemia;
  • il 51,7% dei casi ha riguardato uomini, il 48,3% donne;
  • 567 sono morte per Coronavirus, 127.831 da inizio pandemia (2,9%);
  • i guariti sono stati 93.344 (4.065.622 da inizio pandemia).

Curva epidemica negli ultimi 30 giorni

* ultima settimana: dati provvisori

=> Green pass: Certificazione Covid con e senza codice AUTHCODE

Regioni: casi attuali e incremento

  • Lombardia: 864,756 (12,132) (540)
  • Veneto: 449,043 (12,694) (744)
  • Campania: 441,093 (9,481) (585)
  • Emilia-Romagna: 406,338 (14,196) (622)
  • Lazio: 370,455 (17,480) (553)
  • Piemonte: 370,381 (3,581) (225)
  • Toscana: 265,757 (12,265) (639)
  • Sicilia: 263,202 (22,629) (1,739)
  • Puglia: 261,236 (4,505) (364)
  • Friuli Venezia Giulia: 109,811 (938) (103)
  • Marche: 108,941 (2,978) (198)
  • Liguria: 108,380 (1,987) (153)
  • Abruzzo: 78,195 (2,231) (150)
  • Calabria: 75,079 (3,838) (290)
  • P.A. Bolzano: 74,555 (669) (65)
  • Sardegna: 69,107 (7,708) (313)
  • Umbria: 60,753 (2,009) (100)
  • P.A. Trento: 47,123 (500) (29)
  • Basilicata: 28,384 (1,265) (49)
  • Molise: 14,127 (182) (2)
  • Valle d’Aosta: 11,975 (153) (7)

Province: totale e incremento casi

  • Milano: 279,007 (126)
  • Roma: 268,100 (431)
  • Napoli: 260,648 (352)
  • Torino: 198,066 (123)
  • Brescia: 108,603 (68)
  • Bologna: 97,164 (103)
  • Bari: 96,847 (79)
  • Varese: 89,091 (39)
  • Verona: 88,662 (132)
  • Padova: 85,297 (140)
  • Treviso: 84,183 (144)
  • Monza e Brianza: 80,926 (58)
  • Palermo: 76,087 (334)
  • Bolzano: 74,555 (65)
  • Firenze: 73,639 (166)
  • Venezia: 73,449 (158)
  • Vicenza: 73,153 (96)
  • Salerno: 70,914 (109)
  • Caserta: 67,647 (80)
  • Modena: 67,527 (108)
  • Catania: 65,778 (233)
  • Como: 61,344 (38)
  • Genova: 55,927 (70)
  • Bergamo: 54,647 (25)
  • Cuneo: 53,274 (19)
  • Udine: 51,274 (47)
  • Reggio nell’Emilia: 49,626 (52)
  • Trento: 47,123 (29)
  • Foggia: 46,126 (49)
  • Perugia: 46,044 (79)
  • Pavia: 44,803 (27)
  • Taranto: 40,210 (19)
  • Rimini: 38,336 (77)
  • Forlì-Cesena: 38,209 (69)
  • Mantova: 37,041 (39)
  • Latina: 36,358 (38)
  • Ancona: 34,253 (47)
  • Frosinone: 32,383 (42)
  • Ravenna: 31,771 (34)
  • Pisa: 31,634 (59)
  • Alessandria: 30,017 (26)
  • Parma: 29,756 (75)
  • Messina: 29,282 (487)
  • Lecce: 29,068 (82)
  • Novara: 28,905 (28)
  • Cremona: 27,862 (42)
  • Lucca: 27,434 (66)
  • Barletta-Andria-Trani: 26,944 (118)
  • Reggio di Calabria: 25,687 (161)
  • Lecco: 25,287 (22)
  • Pistoia: 24,843 (81)
  • Cosenza: 24,621 (56)
  • Arezzo: 24,449 (33)
  • Pesaro e Urbino: 24,427 (24)
  • Ferrara: 24,359 (50)
  • Piacenza: 24,279 (41)
  • Prato: 24,255 (64)
  • Macerata: 22,695 (71)
  • Belluno: 22,023 (13)
  • Pordenone: 21,993 (14)
  • Trieste: 21,753 (32)
  • Cagliari: 21,490 (150)
  • Avellino: 20,856 (17)
  • Brindisi: 20,660 (16)
  • Chieti: 20,116 (35)
  • L’Aquila: 19,737 (20)
  • Livorno: 19,586 (68)
  • Sassari: 19,140 (83)
  • Pescara: 19,097 (38)
  • Siracusa: 19,054 (185)
  • Teramo: 18,487 (52)
  • Potenza: 18,443 (27)
  • Asti: 17,414 (5)
  • Lodi: 17,397 (11)
  • Ragusa: 17,123 (126)
  • Savona: 17,069 (17)
  • Viterbo: 16,823 (19)
  • Trapani: 16,674 (95)
  • Caltanissetta: 15,796 (105)
  • Sondrio: 15,660 (9)
  • Agrigento: 15,486 (93)
  • Imperia: 15,466 (28)
  • Rovigo: 15,107 (42)
  • Siena: 14,999 (46)
  • La Spezia: 14,472 (23)
  • Massa Carrara: 14,139 (21)
  • Vercelli: 13,856 (8)
  • Gorizia: 13,286 (3)
  • Verbano-Cusio-Ossola: 13,197 (7)
  • Benevento: 12,958 (13)
  • Terni: 12,150 (14)
  • Ascoli Piceno: 12,047 (9)
  • Biella: 11,540 (12)
  • Nuoro: 11,485 (0)
  • Aosta: 11,456 (6)
  • Sud Sardegna: 11,256 (80)
  • Fermo: 10,989 (28)
  • Catanzaro: 10,818 (18)
  • Rieti: 10,725 (23)
  • Grosseto: 10,224 (35)
  • Campobasso: 10,173 (2)
  • Matera: 9,238 (19)
  • Enna: 7,922 (81)
  • Crotone: 7,156 (20)
  • Vibo Valentia: 5,936 (18)
  • Oristano: 5,722 (0)
  • Isernia: 3,878 (0)