Tratto dallo speciale:

Green Pass: rilascio Certificazione Covid con e senza codice AUTHCODE

di Barbara Weisz

scritto il

Green pass in automatico dopo tampone o vaccino, chi non riceve il codice AUTHCODE lo scarica online, certificazione senza SPID con tessera sanitaria.

Il green pass italiano si genera in automatico, anche dopo il tampone oltre che dopo il vaccino: per ottenere la Certificazione Covid in formato cartaceo o digitale (o con solo QR Code) si utilizza il codice AUTHCODE rilasciato dopo il vaccino, che si può ricevere all’indirizzo email o al numero di telefono che si fornisce al momento della vaccinazione, oppure si recupera in autonomia dal portale nazionale DGC (www.dgc.gov.it). Stesso discorso per i codici CUN (tampone molecolare) e NRFE (tampone antigenico) dopo un test rapido o molecolare e per il codice NUCG dopo la guarigione.

Come ottenere online l’AUTHCODE

Per ottenere l’AUTCHODE basta visitare questo link: https://www.dgc.gov.it/spa/public/reqauth e compilare i campi con il codice fiscale e la tessera sanitaria: la nuova funzionalità “recupera il tuo codice AUTHCODE“, attiva dal 30 luglio, permette di ottenere subito il codice AUTHCODE  o gli altri tipi di codice, ossia quelli rilasciati in seguito a tampone (CUN o NRFE per il test antigenico/molecolare) o a certificato di guarigione (NUCG).

Green Pass con AUTHCODE

Dunque, chi non riceve il codice via SMS o email (posta elettronica) quando la Certificazione Verde Covid-19 è pronta, può recuperare in pochi secondi il proprio codice: basta usare la funzione, che richiede come uniche informazioni la data della seconda dose, il codice fiscale e il numero di tessera sanitaria. A questo punto, recuperato il codice, si procede con le varie opzioni per ottenere in tempo reale la Certificazione Verde Covid-19 definitiva (che dura 9 mesi), direttamente sul portale DCG al link https://www.dgc.gov.it/spa/public/home (con il codice recuperato e la Tessera Sanitaria).

Il Green Pass si ottiene allo stesso modo anche su App IO oltre che sulla App Immuni, dove sono validi anche gli altri tipi di codice: CUN (Codice univoco nazionale del tampone molecolare); NRFE (Numero di referto elettronico del tampone antigenico); NUCG (Numero univoco di guarigione).

Green Pass senza AUTHCODE

Chi ne fosse sprovvisto può anche richiedere il Digital Green Certificate (valido dal primo luglio in tutta la UE, per viaggiare in Europa senza tampone e quarantena) direttamente al medico o in farmacia (con la Tessera Sanitaria). Si può ottenere in questo modo il green pass anche senza AUTHCODE o codici alternativi.

Chi ha le credenziali digitali come SPID, ad esempio, infine, lo può scaricare direttamente dal portale ufficiale o dalla App Immuni. Per tutti gli altri basta la tessera sanitaria.

N.B.: i certificati sono emessi in tempo reale, notificati con messaggio su telefono o casella di posta elettronica. Dal primo luglio, quindi, chi si reca in Europa può già avere con sé il certificato, anche su smartphone (con QR code di identificazione).

=> Digital Green Certificate: calendario e regole in Italia e in Europa

Certificazione Covid online (con e senza AUTHCODE)

AUTHCODE viene inviato automaticamente, via SMS o mail, nel momento in cui la piattaforma genera il green pass: dopo 15 giorni dalla prima dose, la piattaforma invia un messaggio con il codice che, assieme ai dati della Tessera Sanitaria, si utilizza per ottenere la Certificazione Verde dal sito www.dgc.gov.it o tramite la App Immuni e IO. Importante: bisogna fare attenzione che il mittente sia quello ufficiale, ossia [email protected] per chi lo riceve via email: e Min Salute per chi riceve lo riceve via SMS. Le istruzioni per ottenere la certificazione sono contenute nel messaggio stesso: sul portale del green pass si dovranno inserire alcuni dati del tesserino sanitario (ultime otto cifre del numero identificativo, scadenza) e il codice AUTHOCODE. In alternativa a questo codice è possibile inserire anche uno dei codici ricevuti quando è stato effettuato il tampone / vaccino o si è ricevuto il certificato di guarigione. C’è anche una procedura senza Tessera Sanitaria. In questo caso, sempre in relazione alla richiesta tramite portale, bisogna inserire i dati del documento utilizzato in sede di tampone, vaccino, o per il certificato del guarigione.

=> Come scaricare il Green Pass Covid su App Immuni

Certificazione Covid via App

La procedura è la stessa per chi utilizza la App Immuni. Quindi, anche in questo caso si inseriscono i dati della Tessera Sanitaria e il codice N.B. sulla app non è disponibile la funzionalità per chi non ha la Tessera Sanitaria). Green Pass immediato per chi accede con SPID al proprio accout su App IO, che rende disponibile la certificazione (in piena conformità alle direttive prvacy).

=> Come scaricare il Green Pass Covid su App IO

Green pass di persona

Chi non ha smartphone o computer, non possiede il codice o comunque preferisce richiedere la Certificazione Covid-19 di persona, può recarsi direttamente dal proprio medico oppure andare in farmacia, mostrando il solo codice fiscale e la Tessera Sanitaria.

Green pass ai minori

I genitori che hanno lasciato i propri recapiti per i figli, riceveranno sugli stessi anche il codice AUTHCODE per acquisire a loro nome la certificazione. Ricevono il messaggio via mail o SMS e seguono le istruzioni. Sottolineiamo nuovamente che il mittente deve necessariamente essere uno dei due sopra segnalati, quindi [email protected] per la mail e Min Salute per l’SMS.

Green pass dopo un tampone

I test validi per avere la Certificazione verde Covid-19 sono i seguenti:

  •  Test molecolare: analisi di tipo RNA con test effettuato su un campione di secrezioni respiratorie, generalmente un tampone naso-faringeo, effettuati presso strutture sanitarie e laboratori d’analisi che ne trasmettono gli esiti al Sistema Tessera Sanitaria e alla Piattaforma nazionale-DGC per l’emissione della Certificazione Verde.
  •  Test antigenico rapido effettuato tramite tamponi nasali, orofaringei o nasofaringei, permette di evidenziare in 30-60 minuti la presenza di componenti (antigeni) del virus, fatti anche in farmacia, che ne trasmettono in tempo reale gli esiti al Sistema Tessera Sanitaria e alla Piattaforma nazionale-DGC per l’emissione della Certificazione Verde.

I test molecolari su campione salivare sono utilizzabili soltanto nei seguenti casi:

  • per individui (sintomatici o asintomatici) fragili con scarsa capacità di collaborazione (come anziani nelle RSA, disabili o persone con disturbi dello spettro autistico);
  • nell’ambito di attività di screening tra i bambini coinvolti nel Piano di Monitoraggio SARS-CoV-2 in ambito scolastico;
  • per lo screening dei contatti di caso tra bambini (anche se la scuola non fa parte del Piano di Monitoraggio);
  • per operatori sanitari e socio-sanitari nel contesto di screening programmati in ambito lavorativo.