Decreto Imprese, lavoro, professioni: nuove anticipazioni

di Redazione PMI.it

scritto il

Nel Decreto Sostegni bis nuovi Bonus Covid, ulteriori aiuti alle imprese, contratto di rioccupazione e sospensione cartelle.

Ultime battute per il tanto atteso decreto “Imprese, Lavoro, Professioni” (Sostegni bis): dopo infiniti slittamenti, questa dovrebbe essere la settimana decisiva per il varo in Consiglio dei Ministri del provvedimento con gli aiuti economici anti Covid, propedeutico al successivo Decreto Semplificazioni. In base alle varie anticipazioni, si allunga la lista dei bonus e degli incentivi previsti, tanto per le imprese e i lavoratori quanto per le famiglie, i giovani e le persone in difficoltà, e si punta al 30 giugno per quanto riguarda la sospensione di cartelle e pignoramenti.

Ristori

I contributi a fondo perduto del Decreto Sostegni faranno il bis, fin qui sembra chiaro. Resta da capire in che modo, invece, sarà erogata la quota aggiuntiva che il Governo intende concedere: che si tratti di un secondo contributo a fondo perduto a fine anno in base ai dati di bilancio o delle dichiarazioni dei redditi, o di un diverso meccanismo di calcolo, meglio rispondente alla situazione reale, l’orientamento è comunque quello di garantire subito un ristoro analogo al primo, automatico, prevedendo anche dei bonus extra per quelle attività che sono rimaste fuori a causa di mancanza di requisiti (ad esempio alcune tipologie di startup), e poi erogare un secondo aiuto più ponderato, con una sorta di ricalcolo a conguaglio, previa domanda.

Incentivi imprese

Tra gli incentivi alle imprese ci dovrebbe essere un rifinanziamento della Nuova Sabatini, la proroga dei prestiti agevolati con la copertura del Fondo di Garanzia PMI, una nuova moratoria sui prestiti e l’accesso allargato al fondo per i mutui prima casa dei giovani. Sul credito d’imposta Transizione 4.0, in mancanza di una opzione di cessione del bonus, si punta a concentrare in un minor numero di anni l’utilizzo del tax credit fiscale.

Per alcuni settori specifici sono in arrivo aiuti mirati in forma di credito d’imposta o incentivi: tessile, aerospazio, ristorazione. In Agricoltura, invece, il Ministro Stefano Patuanelli ha  annunciato “un sostegno ai braccianti” sulla falsariga dei bonus agli stagionali.

=> Lavoro: in arrivo contratti agevolati nel Sostegni bis

Per tutte le imprese, infine, il Ministro del Lavoro, Andrea Orlando, ha teorizzato il contratto di rioccupazione, volto a fornire alle aziende un’alternativa ai licenziamenti  al termine del blocco: assunzione a tempo indeterminato legato a formazione e sei mesi di prova, detassato al 100%.

Bonus vacanze

Dopo lo scarso successo dell’edizione 2020 del Bonus Vacanze, nel nuovo decreti si punta ad incentivare il turismo nella Penisola consentendo di ottenere lo sconto direttamente presso agenzie di viaggio e tour operator, con la possibile estensione temporale. Le anticipazioni sono del ministro del Turismo, Massimo Garavaglia:

ci stiamo impegnando affinché possa essere speso anche in un agenzia viaggi o un tour operator oltre che presso le strutture turistico ricettive o per acquistare un servizio turistico anche per aumentare la propensione delle persone a effettuare un viaggio o un soggiorno in Italia.