Tratto dallo speciale:

Retailer: scenari e previsioni post lockdown

di Redazione PMI.it

scritto il

Com’è cambiato il comparto del Retail nel post-Covid e quali sono le strategie efficaci per affrontare il futuro.

Quale futuro attende il mondo del Retail nel post-Covid? L’emergenza sanitaria ha impattato notevolmente sul settore, portando a un aumento del commercio online ma anche alla chiusura di molti negozi fisici. Per molti retailer, la necessità primaria è quella di ricollocare le scorte di magazzino, obiettivo che per molti ha significato potenziare le vendite online.

Secondo Manhattan Associates, gli interrogativi aperti inerenti all’impatto sulle supply chain globali sono ancora numerosi, dai ritardi nella consegna dei materiali o di parti di ricambio provenienti da altri Paesi alle strategie di vendita più efficaci per attirare i consumatori.

Per i retailer, infatti, sarà indispensabile prepararsi ai cambiamenti inevitabili anche quando le restrizioni imposte dal lockdown saranno state revocate completamente: i consumatori, infatti, avranno modificato le loro abitudini di acquisto e uscire di casa sarà comunque una pratica meno diffusa.

Alcune strategie efficaci per affrontare i cambiamenti potrebbero partire dalla creazione di più spazio in negozio, per favorire la distanza, cercando poi di introdurre opzioni di cassa contactless per rendere l’esperienza di acquisto priva di preoccupazioni. D’altra parte, i retailer dovrebbero prepararsi anche alla frenesia da Black Friday o da Boxing Day che potrebbe manifestarsi in futuro.

=> M-commerce: vola lo shopping via smartphone

In ogni caso, una strategia di ripresa efficace non deve più prescindere dal potenziamento dell’infrastruttura tecnologica e dalla capacità di avere una supply chain flessibile, che permetta ai retailer di spedire con fluidità le scorte da diverse parti del Paese per raggiungere rapidamente i consumatori.

I Video di PMI