Settore moda in crescita

di Chiara Basciano

scritto il

Buoni i dati del settore moda, piace ai giovani e attira i turisti, il centro commerciale resta il preferito dai Millenials per pagamenti con carta: Osservatorio American Express

L’Osservatorio Fashion American Express ha analizzato il settore della moda rivelando come continui ad essere trainante per il mercato italiano. In particolare l’analisi dell’Osservatorio ha puntato l’attenzione sulla tipologia dell’acquirente medio e sulla diffusione del mercato.

Per quanto riguarda i clienti emerge un dato importante: i Millennials sono alla guida del mercato, oltre il 50% dei giovani tra i 18 e i 25 anni spendono nella categoria “lusso accessibile”, il 72% acquista “abbigliamento di lusso”, continuando il trend dello scorso anno.

I luoghi prediletti sono, per il 69% i Department store, che registrano un elevato tasso di fidelizzazione indipendentemente dalla fascia di età. Risulta infatti che il 92% dei titolari di carta preferisce spendere più del 50% della propria spesa in un unico Centro Commerciale.

Come città predilette per gli acquisti i risultati non sono per niente scontati. Troviamo al primo posto Napoli – grazie soprattutto agli acquisti dei turisti – , seguita da Torino e solo al terzo posto la città della moda, Milano. Seguono Firenze (6%), Palermo e Bologna (4%) e Roma (3%). In generale il settore della moda vanta una crescita del 7% nel corso dell’ultimo anno. Piotr Pogorzelski, Vice President & General Manager Global Merchant Services di American Express Italia, commenta

L’Osservatorio sul settore abbigliamento in Italia nel 2017, fornisce una duplice fotografia, che conferma i trend degli ultimi anni. Da un lato la moda italiana si conferma come sinonimo di qualità ed eccellenza nel mondo, capace di attrarre e soddisfare tutte le tipologie di clientela; dall’altro emerge tra i nostri clienti la spinta alla crescita degli acquisti portata dalle fasce d’età più giovani che iniziano anch’esse a distinguersi per qualità della spesa e della scelta.