Dogana: fattura elettronica con Otello 2.0

di Redazione PMI.it

scritto il

Semplificato l'accesso ad OTELLO: al sistema che digitalizza il procedimento per ottenere il visto doganale sulla fattura tax free shopping si accede con SPID e CNS.

Si evolve in un’ottica di Dogana 4.0 il progetto OTELLO (Online Tax refund at Exit: Light Lane Optimization) dell’Agenzia delle Dogane, così da facilitare l’accesso al sistema che digitalizza il procedimento per ottenere il “visto doganale” sulla fattura tax free shopping per avere il diritto allo sgravio diretto, o al rimborso dell’IVA, per i beni acquistati dai turisti internazionali.

Progetto OTELLO

Nato nell’ambito delle iniziative a supporto di EXPO 2015 per dare corso al processo di digitalizzazione del tax free shopping, OTELLO è già operativo dal 2015 presso gli aeroporti di Malpensa e Fiumicino dove, a seguito della sua introduzione, sono stati sperimentati benefìci quali una maggior efficienza ed efficacia dei controlli, emersione di fenomeni fraudolenti e netta riduzione dei tempi per ottenere il visto doganale.

OTELLO con CNS e SPID

Ora, con la nota n°67079 RU, l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha comunicato di aver reso disponibile l’accesso alla piattaforma OTELLO 2.0 con SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) e CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

Ad essere semplificato è così l’intero iter di accreditamento e di conferimento di eventuali deleghe per tutto quello che concerne la fatturazione elettronica.

Il nuovo percorso semplificato di accesso ad OTELLO riguarderà le seguenti categorie di utenti:

  • rappresentante legale del cedente in Anagrafe Tributaria;
  • gestore per conto del cedente su Entratel (e.g. commercialista gestore in Entratel);
  • gestore per conto del cedente sul Modello Autorizzativo Unico (MAU) dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli.

Per accedere al nuovo servizio è necessario farne richiesta in fase di adesione ad OTELLO 2.0, a patto di essere in possesso delle credenziali SPID di 2° livello o CNS.

Trasmissione e-fatture

Il servizio consente di trasmettere le fatture in modalità elettronica, con una delle seguenti opzioni alternative:

  • delegando una o più società di intermediazione tax free alla “Compilazione e Trasmissione FTF” in modalità di trasmissione indiretta System to System (S2S);
  • abilitando un cedente alla “Compilazione e Trasmissione FTF” in modalità di trasmissione diretta System to System (S2S) nonché a “Gestione certificati”;
  • delegando una o più persone fisiche alla trasmissione User to System (U2S) tramite l’applicazione “OTELLO – Gestione FTF”, messa a disposizione dalle Dogane (l’autorizzazione “Compilazione e Trasmissione FTF” viene delegata automaticamente alla persona fisica).

Ricordiamo inoltre che dal prossimo 1° settembre 2018 (termine prorogato dalla Legge di Stabilità 2018, rispetto a quello del 1 gennaio 2018 inizialmente previsto previsto dal decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2017) vi sarà l’obbligo di emissione della fattura elettronica relativa al “tax free shopping” (acquisti esentasse).