BizWorld e Mind the Bridge: formazione per startupper in erba

di Teresa Barone

scritto il

Debutta in Italia il corso di formazione per giovani startupper avviato nelle scuole medie: il progetto BizWorld Italia e Mind the Bridge.

Parte anche in Italia il corso per giovani startupper fondato dal venture capitalist Tim Draper: il debutto nella penisola avviene grazie all’Associazione Culturale no-profit BizWorld Italia in partnership con Mind the Bridge. ( => Incubatore start-up: al via il Summer Batch di Mind the Bridge ). L’obiettivo del progetto è quello di promuovere la cultura dell’imprenditorialità tra i giovanissimi avviando percorsi formativi nelle scuole medie. Si tratta di percorsi multidisciplinari di circa 15 ore che coinvolgono gli studenti di una classe di terza media suddivisi in 4 gruppi (start-up), invitati a portare avanti la vendita di un prodotto imparando a negoziare con investitori e banche e a definire le migliori strategie di marketing. «Sono anni che lavoriamo per diffondere in Italia una cultura ‘positiva’ dell’imprenditorialità, mestiere incredibilmente importante per il futuro di ogni paese ma che da noi è stato, in misura crescente, abbandonato e stigmatizzato. Il nostro ingresso nell’associazione BizWorld Italia ci permetterà di contribuire ulteriormente all’educazione imprenditoriale, aggiungendo anche i giovanissimi. Si tratta di un investimento a lungo termine, ma la capacità di guardare lontano è proprio quello che  serve al nostro paese e che purtroppo manca da tempo.» ( => Lavoro e innovazione: Mind the Bridge a Napoli ). Questa la presentazione di Alberto Onetti, Chairman di Mind the Bridge. Dopo il successo del primo corso pilota in Italia tenutosi a Torino, sono aperte le candidature per gli altri istituti che vogliano aderire al programma con la partenza del nuovo anno scolastico. Maggiori informazioni sul progetto sono pubblicate sulla pagina Facebook di BizWorld