Pmi Sicilia: bando per start-up

di Noemi Ricci

scritto il

Pubblicato online il testo del bando, di prossima uscita in G.U., che porterà 53,5 milioni di euro alle imprese femminili, giovanili e di nuova costituzione della Sicilia

È disponibile online, sul sito dell’assessorato all’Industria della Regione Sicilia, il testo del bando riservato alle imprese femminili, giovanili e di nuova costituzione.

Un sostegno che ammonta a 53,5 milioni di euro. I soggetti interessati possono prendere visione del testo completo del bando e preparare per tempo la documentazione necessaria.

Per poter presentare domanda di partecipazione è necessario attenderne la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana, prevista per il mese di dicembre.

Potranno partecipare nuove micro, piccole o medie imprese, costituite da non oltre 5 anni e non operanti negli ultimi 3; imprese giovanili individuali, società di persone, di capitali e cooperative il cui titolare o la cui maggioranza sia formata da giovani (meno di 36 anni); imprese femminili individuali, o società di persone, capitali e società cooperative il cui titolare o la cui maggioranza sia formata da donne.

Il programma di investimento dei progetti dovrà avere un importo minimo non inferiore a 50.000 eurosuperiore a 1.500.000 euro e potrà riguardare la realizzazione di un nuovo impianto, l’ampliamento di un impianto produttivo, la rilocalizzazione di impianti produttivi e la diversificazione di un impianto produttivo.

Per le micro e piccole imprese sono ammissibili anche spese per sostenere lo start up ed il primo sviluppo dell’attività.

Modalità di richiesta: per la prima volta in Sicilia tutte le procedure saranno telematiche, mediante il portale Sigfi creato da Sicilia@servizi. A coordinare le richieste sarà Sviluppo Italia.

Lo stanziamento è stato deciso dall’assessore regionale all’Industria, Marco Venturi, insieme al dirigente generale del dipartimento Industria, Nicola Vernuccio.

I Video di PMI

Resto al Sud per giovani imprenditori