Quota 100 e contributi figurativi

Risposta di

Barbara Weisz

scritto il

Ranieri chiede

Se andassi in pensione con la quota 100 (se venisse approvata la legge), varrebbero anche i contributi figurativi?

Barbara Weisz risponde

Come lei giustamente rileva, la quota 100 al momento è solo un progetto, inserito nel programma di Governo, ma di cui non si conoscono i dettagli non essendoci ancora una legge. In base alle anticipazioni, l’ipotesi del Governo è quella di mettere un tetto ai contributi figurativi, che dovrebbe essere a due anni (si è parlato anche di tre anni).

Tetto ai contributi figurativi

Significa che si possono calcolare anche i contributi figurativi per raggiungere il requisito della quota 100, ma fino al tetto massimo fissati (gli altri eventualmente in eccesso non rilevano).

Quindi se lei andasse in pensione con la quota 100, potrebbe sommare ai contributi effettivamente versati un massimo di due anni di contributi figurativi.

Esempio di calcolo

Esempio: se lei ha 64 anni, 34 anni di contributi effettivamente versati, e quattro anni di contributi figurativi, potrebbe sommare due anni di contributi figurativi, raggiungendo la quota 100. Se invece avesse 32 anni di contributi e quattro anni di contributi figurativi,  non raggiungerebbe i 36 anni di contribuzione necessari, perché potendo sommare solo due anni di contributi figurativi arriverebbe solo a 34 anni.